Milano, 24 ottobre 2017 - X Factor Arena (Teatro Linear Ciak): è da qui che l’avventura riparte, alla presentazione ufficiale dei live ci sono tutti i protagonisti dell'edizione numero undici del talent più atteso della stagione. Manuel Agnelli, Fedez, Mara Maionchi, Levante, Alessandro Cattelan e i dodici fortunati talenti selezionati agli Home Visit non stanno nella pelle, tanta è la voglia di entrare nel vivo della gara. L’adrenalina della competizione è già nell’aria, e anche se c’è chi è ancora incredulo, tutti, ma proprio tutti, fanno il conto alla rovescia. “Siamo emozionati e felici, non vediamo l’ora di spaccare sl palco. E sarà bello anche dividere le opinioni” – parola del duo Sem&Sten della squadra di Agnelli che si dichiara “molto soddisfatto” dei suoi gruppi: “Con loro posso divertirmi e spaziare, tutt’e tre hanno una loro personalità e assegnargli i pezzi per me sarà facile”.

La macchina di X Factor è partita con le Audizioni giovedì 14 settembre e puntata dopo puntata ci ha portato ai Bootcamp e agli Home Visit, ora la vera sfida si gioca sul palco dell’X Factor Arena, a partire da giovedì 26 ottobre alle 21.15. D’ora in poi ogni piccolo errore potrà rivelarsi fatale. Quest’anno cambia la giuria, rinnovata al cinquanta per cento, ma l’emozione di inseguire un sogno e farne parte resta la stessa di sempre. E se la scorsa edizione è stata quella dei record, quest’anno è già molto di più, tant’è che come sottolinea Nils Hartmann, le prime sei puntate sono state in assoluto le selezioni più viste di sempre su Sky, con un ascolto medio di 1.364.000 spettatori ogni giovedì su Sky Uno e Sky On Demand, mentre nei sette giorni hanno segnato un nuovo traguardo con oltre quattro milioni e mezzo di spettatori medi nelle prime sei puntate. E per chi non potesse seguire la diretta tv, può farlo alla radio su RTL 102.5. Lo show più commentato della tv diventa inoltre ancora più social con un inviato speciale: Luca Tommassini che regalerà ai fan un inedito dietro le quinte collegandosi sui social network in diretta dal backstage. E, come se non bastasse, Simon Cowell in persona ha convocato Luca Tommassini nel suo appartamento per “capire come fate a fare quello che fate in Italia”. Il coreografo fa notare che: “Tutto quello che vedete sul palco lo facciamo noi, e tutto il materiale è frutto di riciclo, le scenografie, una volta usate, vengono smontate e riusate per crearne delle nuove. La versione italiana è la più bella, e a dirlo è il suo stesso creatore. Lo studio quest’anno è ancora più tecnologico, contiamo sull’utilizzo di sei laser, cosa vietata in tv. Dobbiamo dire grazie al regista Luigi Antonini”.

 

 

 

 

 

Nei sette anni di X Factor a Sky si sono presentati oltre mezzo milione di concorrenti provenienti da tutto il mondo (quest'anno in particolare molti sono stati i ragazzi italiani di genitori stranieri) a riprova del fatto che la polemica sullo “Ius Soli” non ha motivo di esistere. Il talento non ha confini, supera ogni bandiera, non ha colore né religione e parla il linguaggio del cuore. Il potere taumaturgico della musica unisce e guarisce. Trasforma il dolore in forza vitale, la sofferenza in fermezza, ed è così che sul palco le storie delle aspiranti popstar prendono forma, si fanno spazio, raccontano sogni e speranze, riscatto e vita vissuta. Proprio perché, per usare le parole di Lorenzo Mieli, amministratore delegato di Freemantle Italia, “X Factor è ogni anno di più, ed è l’unico al mondo che continua a crescere, i due punti chiave che ci contraddistinguono sono, oltre alle scelte musicali, il romanzo delle storie vere e la bellezza dei live. XF non è un programma musicale, è un progetto che dura nel tempo". E quest’anno, a far parte di questo straordinario progetto, ci sono Lorenzo Licitra, Andrea Radice, Enrico Nigiotti (Over 25), i Maneskin, i Ros, i Sem&Stenn (Categoria Gruppi), Camille Cabaltera, Virginia Perbellini, Rita Bellanza (Under Donne), Samuel Storm, Gabriele Esposito e Lorenzo Bonamano (Under Uomini). Ancora frastornati dagli Home Visit, sono pronti a darsi battaglia, e sotto l’egida dei loro giudici daranno il meglio di sé. “Bando alle paure, alle insicurezze, qui adesso bisogna lavorare duro. Bisogna essere seri e io farò del mio meglio” – parola di Mara Maionchi, regina indiscussa del talent.

 

Ad entrare nel vivo della gara anche lo StraFactor: Elio (per l’occasione in collegamento da Oslo?!), è affiancato da Drusilla Foer e Jake La Furia. Giovedì scorso si sono conclusi i provini e sono state assegnate le categorie ai giudici e formate le squadre. Confermata alla conduzione del programma Daniela Collu, in arte #Stazzitta. Prosegue come di consueto la striscia quotidiana X Factor Daily guidato per il terzo anno consecutivo da Aurora Ramazzotti e in onda dal lunedì al venerdì alle 19.40 su Sky Uno: tra le novità di quest’anno la possibilità per i concorrenti di uscire dal loft, non solo per svagarsi, ma per vivere esperienze legate al loro percorso di crescita artistica, nello specifico, dopo la presentazione degli inediti, saranno chiamati ad esibirsi in più contesti di fronte al pubblico e gireranno il loro primo videoclip. Aurora si dice “fortunata e onorata di accompagnare i ragazzi nel loro percorso. Quando entrano e quando escono dal loft sono tutti profondamente cambiati”. Per dirla con Andrea Radice, il talentuoso pizzaiolo napoletano in squadra di Mara: “Uno un sogno lo sogna, ma viverlo è un’altra cosa”.