di Fabrizio Basso
(@BassoFabrizio)


Siamo a trenta. Come tattoo. Gli album sono molti meno, siamo all'EP eponimo d'esordio trainato dal singolo Golden Trigger ma con la grinta che ha Giulia Osservati, biellese di 24 anni, insieme a Filippo Sperotto e Marco De Grandi, ovvero gli Electric Ballroom, possono produrne molti in un prossimo futuro. Abbiamo intervistato la cantante per parlare di musica e tatuaggi mentre su Sky Uno ogni domenica alle ore 21.15 troviamo Ink Master, giunto ormai all'ottava stagione.

Giulia come nascono gli Electric Ballroom?
In realtà ci conosciamo da piccoli ma ognuno ha sempre seguito progetti suoi.
Quando la scintilla?
Filippo e Marco hanno iniziato a fare delle jam su basi blues, serviva una voce e poi grazie a una fotografia che ci ha ispirato il nome sono nati gli Electric Ballroom.
Siete stati in Inghilterra.
E' andata molto bene, oltre le aspettative. Siamo anche stati tentati di restarci.
Come definisce la vostra musica?
Blues con garage rock. Detto pure blues più pestato. Anche i nostri testi non sono leggeri.
Prossimi obiettivi?
L'album, al quale stiamo lavorando, e stare sul palco. Abbiamo l'esigenza viscerale di suonare.

 


Quanti tattoo ha?
Una trentina. Ho iniziato a 18 anni.
Il primo?
Un cuore anatomico.
Cosa rappresentano?

Mi piacciono come forma di espressione. Non esterno molto e così mi creo il mio biglietto da visita. Parlo con i tattoo.
Ha una frase degli OTEP, band che ama particolarmente.
Tradotta è può il cuore perdonare il lupo. Dovrebbe fare riflettere ogni individuo.
Come definirebbe il suo corpo tatuato?
Un oscillare tra macabro e dolce. Ci sono anche tanti fiori e gattini. Questi ultimi di ogni genere. Amo i felini in generale.
Uno speciale?
Ho tatuato un ocelot con quattro pupille: quelle normali sono più larghe, quelle sopra sono tagliate come quelle dei felini pronti all'assalto.
Cosa rappresenta?
Una doppia personalità, una duplicità di intenti.
Il prossimo?
Sto iniziando a progettare i piedi, tra falene e fiori.
Alcuni soggetti si ripetono.
Gatti, cuori anatomici e falene sono i miei preferiti.
Cosa sconsiglia?
Le mode e i nomi dei fidanzati.
Però la moda del tattoo dei benefici li ha portati.
Certo. Li ha sdoganati dal punto di vista sociale. Fino a qualche tempo fa c'erano molti pregiudizi e discriminazioni. Io stessa facevo colloqui di lavoro o lavoravo coperta di cerotti.
Cosa consiglia?
Di prediligere qualità e sicurezza.
Cosa altro ospita il suo corpo?
Piercing e dilatazione dei lobi delle orecchie. E una volta ho fatto la body suspension.
Ovvero?
La sospensione del corpo con ganci attaccati alla pelle e pulling che è la stessa cosa ma la trazione viene praticata dal piercer con la persona a terra sempre attraverso l'applicazione di ganci.
Siete social?
Ce la mettiamo tutta. So che potrà sembrare strano ma siamo tutti e tre anziani come impronta!