Un luogo diverso rispetto a quello che già il territorio della Valtellina offre, un posto in cui regna incontrastata la contrapposizione tra moderno e rustico: si potrebbe descrivere così “l’Enoteca Guanella” gestita da Cristina Guanella e da suo marito Claudio a Bormio, in provincia di Sondrio. Frutto della passione per i vini e per la propria terra, l’enoteca sorge in una struttura del 600 nel centro storico della città lombarda, ed è oggi affidata alla quarta generazione.  Nel dicembre 2012 allo storico negozio di vini è stato affiancato il “Ristorante dell'enoteca", che Alessandro Borghese visita nella nona puntata di 4 Ristoranti.


A cavallo tra due regioni 

Lo chef giramondo è in Valtellina alla scoperta della miglior cucina di bosco, ma all’Enoteca Guanella è possibile gustare anche piatti di altre tradizioni culinarie, soprattutto del Piemonte, regione di provenienza di Claudio. I clienti del locale sono in grado di scegliere tra una grande quantità di portate, che variano quasi quotidianamente a seconda dei prodotti che occorrono per realizzarli, tutti rigorosamente a Km zero. Tra le specialità della casa oltre al filetto di cervo e al brasato al Barolo ci sono anche i plin, pasta fresca all’uovo con ripieno di carne e verdure, e i bolliti misti alla piemontese. Per prepararli, Cristina si reca personalmente in Piemonte per acquistare la carne.

 

Un vino per ogni occasione 

I vini, come si può facilmente dedurre dal nome del ristorante, ricoprono un ruolo fondamentale nella filosofia dei Guanella: da appassionata qual è, Claudia vuole assicurarsi che i suoi clienti possano abbinare al proprio pasto la bevanda perfetta. Per questo motivo, gli ospiti del locale non scelgono semplicemente i vini da una lista cartacea, ma sono accompagnati nella zona enoteca: davanti agli scaffali possono così optare per la varietà più adatta al proprio gusto tra oltre 1000 etichette di vigneti nazionali, bollicine e champagne.

 

Tra rustico e moderno 

La location è senza dubbio uno dei punti di forza dell’Enoteca Guanella, anche alla luce della sfida di 4 Ristoranti. Il locale conta cinquanta coperti e si compone di due sale: in quella principale gli ospiti hanno la possibilità di trascorrere una serata immersi in un ambiente ricercato ed elegante, che si distingue per una mise en place curata nei minimi dettagli. La saletta più piccola, invece, costituisce la zona di transizione con lo storico negozio: pareti in pietra e pochi tavoli le garantiscono un’atmosfera intima e raccolta. In entrambi gli spazi sono esposte alcune opere della pittrice Margherita Piuselli: un tocco di classe che fa felici gli appassionati d’arte anche a tavola e Alessandro Borghese che ama tutto ciò che è bello.