Musica, buon pesce, atmosfera internazionale e location affascinante: sono questi i quattro assi che ha in mano Edoardo Supp, il proprietario dello storico locale triestino l’Antico Spazzacamino, uno dei protagonisti di 4 Ristoranti. Nella puntata in onda martedì 3 gennaio alle 21.15 su Sky Uno, infatti, chef Alessandro Borghese si è spinto in Friuli-Venezia Giulia per incoronare il miglior ristorante di frontiera di Trieste.
 
Un punto di ritrovo – Edoardo Supp, per amici e clienti Edy, non ha vissuto una vita “convenzionale”. Lui e sua moglie, prima di aprire il ristorante che ora gestiscono, sono stati musicisti e hippie convinti. Un passato che non potevano dimenticare e che si respira in ogni angolo del loro locale. Edy, infatti, dopo diversi anni trascorsi in Perù, dove ha avviato la prima pizzeria nella foresta amazzonica, è tornato a Trieste e ha aperto l’Antico Spazzacamino, con la precisa intenzione di dare vita a un posto unico. Per questa ragione il suo locale non è solo un luogo dove gustare ottimi piatti di pesce ma anche un ritrovo di musicisti e “artisti”. A pochi passi dal ristorante ha infatti sede il Teatro Sloveno, e da anni ormai gli attori internazionali che transitano in città si incontrano puntualmente allo Spazzacamino, dove si può entrare per fare colazione e uscire a notte inoltrata dopo la cena.
 
La musica e il vintage – La prima cosa che si nota entrando in questo locale è la quantità infinita di richiami alle passioni che animano i due proprietari. Così esplorando la sala ci si imbatte in giradischi, radio, chitarre, un basso e una batteria che ricordano a tutti i clienti l’amore per la musica che pervade il locale. Gli strumenti, però, non sono esposti come in un museo ma sono a disposizione di chiunque voglia cimentarsi con qualche melodia. Il palcoscenico posto in un angolo, infatti, è sempre a disposizione di tutti: professionisti, che comunque si esibiscono in jam session almeno una volta alla settimana, e non. Osservando con attenzione L’Antico Spazzacamino ci si rende conto che nulla è lasciato al caso: le pareti ospitano pitture suggestive, il pavimento è composto da piastrelle e mosaici che hanno un effetto quasi psichedelico e perfino in bagno ci si può concedere il lusso di scegliere che musica ascoltare tra numerose cassette collezionate al suo interno.
 
Le cose semplici sono le più buone –
A un primo sguardo superficiale, può sembrare che la location sia la vera arma in più dell’Antico Spazzacamino ma per cambiare idea basta assaggiare il primo boccone di uno dei piatti cucinati da Tiziana Bertoja, la moglie di Edy. Nella sua cucina vige la semplicità delle tradizioni che si manifesta attraverso le ricette tipiche della cucina triestina, soprattutto a base di pesce ma anche con una piccola selezione di piatti di carne. Tutti aspetti che per Alessandro Borghese sono fondamentali.