Un lembo di terra bagnato da due mari, in cui si incontrano paesaggi dalla bellezza mozzafiato, spiagge cristalline e borghi carichi di storia: 4 Ristoranti si è spinto nel Salento, la regione della Puglia compresa tra le province di Lecce, Brindisi e Taranto. La storia culinaria di questa zona è l'essenza stessa della dieta mediterranea, forse povera e casereccia, ma gustosa e nutriente al tempo stesso. Sulle tavole del Salento abbondano ricette figlie della tradizione contadina, che pur utilizzando ingredienti poveri si è sempre distinta per la grande fantasia: trionfano piatti a base di verdure, ortaggi e legumi, ma anche pesce azzurro e carne di cavallo, a cui si aggiungono due prodotti dalla storia millenaria, il vino e l’olio d’oliva. Cornici ideali in cui riscoprire i sapori di una cucina millenaria sono le masserie, antichi complessi fondiari trasformati in agriturismi e resort. Queste affascinanti strutture rustiche sorgono numerose nella campagna pugliese, e rappresentano dei veri e propri paradisi bucolici per chi voglia scappare dallo stress cittadino senza rinunciare alle gioie della tavola. Proprio in terra salentina è arrivato Alessandro Borghese per la terza puntata del suo cooking show alla ricerca della miglior masseria del territorio.

 

Le concorrenti – Quattro donne, proprietarie di altrettante masserie, si sono sfidate a suon di location da sogno e prelibatezze culinarie. A Serbo, in provincia di Lecce, Betty Grassi gestisce la Masseria Melcarne, azienda agricola in cui offre ai suoi clienti pietanze rustiche preparate con materie prime di produzione propria. Sempre in terra leccese, per la precisione a Martano, si trova il Relais Masseria Capasa di Gilda Marti, un luogo che abbina il fascino della vita rurale dimenticata al lusso più moderno. Chiara Costantini è invece l'anima giovane e frizzante dell'Antica Masseria Scagnito di Corigliano d'Otranto (LE), un agriturismo country chic in cui si portano in tavola gli antichi sapori della terra salentina. Infine la Masseria Le Fabriche di Maruggio (TA), in cui Alessia Perrucci propone personali riletture della gastronomia tradizionale in una cornice fuori dal tempo.

 

La gara – Fiere e passionali come la loro terra, le quattro ristoratrici si sono esibite in una gara a base di orecchiette, pezzetti di cavallo, antipasti caserecci e lumache di campagna, serviti sullo sfondo di location affascinanti e ricche di passato. La competizione, però, ha riservato qualche sorpresa inaspettata: per quanto meticolosi e attenti alle esigenze del cliente si possa essere, gli imprevisti sono sempre dietro l'angolo, e una piccola disattenzione in cucina può diventare un “piccolo dramma”. Un po' quello che è successo al Relais Masseria Capasa, in cui, concentratissimi sulla preparazione delle portate da servire a tavola, i membri dello staff di Gilda Marti hanno dimenticato di mettere in fresco del vino bianco, necessario accompagnamento per la gustosa cena offerta dalla ristoratrice a Borghese e alle sue rivali. Una distrazione che lo chef giramondo non ha potuto fare a meno di sottolineare, seminando lacrime e sconforto nella cucina del Relais, ma su cui la “padrona di casa” ha anche trovato il coraggio di ironizzare, riportando il sorriso sul volto dei suoi collaboratori.

.

La vincitrice - I colpi di scena non sono mancati neppure a fine puntata: con il suo voto finale Alessandro Borghese ha ribaltato la classifica parziale, incoronando vincitrice Chiara Costantini e la sua Antica Masseria Scagnito per la cucina in grado di far incontrare passato presente e futuro di una terra dal fascino senza tempo. In seconda posizione, con 124 punti, Alessia Perrucci, che ha conquistato le sue colleghe per la cura maniacale e l'eleganza inappuntabile della sua Masseria Le Fabriche. Al terzo posto con 103 punti la Masseria Melcarne di Betty Grassi, che ha pagato lo scotto di un servizio non proprio impeccabile. Ultimo posto con 97 punti per Gilda Marti e il Relais Masseria Capasa: le colleghe e Alessandro Borghese proprio non sono riusciti a perdornarle il vino caldo a tavola.