Se la prima puntata di 4 Ristoranti condotta da Alessandro Borghese ci ha portati alla scoperta dei segreti della pasta fresca emiliana, nel secondo episodio dello show, in onda il 6 dicembre su SkyUno, lo chef giramondo alla ricerca del miglior ristorante di pesce di lago fa tappa all' Antica Trattoria alle Rose di Salò, sul Lago di Garda. Marco Cozza è lo chef di uno storico locale, rilevato insieme alla fidanzata e al migliore amico: della precedente trattoria hanno mantenuto il nome, ma non il menu, ora ricercato e creativo.

 

Una cucina innovativa ma tradizionale - “L'innovazione non è altro che la semplificazione del presente”: questa la frase che racchiude perfettamente l'identità dell'Antica Trattoria alle Rose, un luogo in cui la tradizione locale incontra la passione per sapori esotici e lontani. Marco Cozza non ha paura di sperimentare, e trasforma piatti e ricette internazionali con i migliori prodotti locali, rigorosamente di stagione. Il menù prevede pietanze che provengono dalla tradizione coreana, come le tartare con pere e pinoli, o fiori all'occhiello della gastronomia peruviana, come il salmerino in ceviche (ossia marinato con speciali spezie). La cucina del locale riflette la dinamicità e la continua voglia di mettersi in gioco degli chef, che servono piatti a base di carne di manzo o d'agnello e una grande varietà di funghi e verdure, per soddisfare anche le esigenze dei palati più raffinati. La specialità della casa è tuttavia il pesce di lago: gli ospiti possono scegliere tra agoni, salmerini, trote, luccio, coregone (o lavarello), bottatrici, carpe, anguilla e gamberi di fiume.

 

Una location suggestiva - Lo stesso connubio di innovazione e tradizione che caratterizza la cucina dell'Antica Trattoria alle Rose si riflette anche negli ambienti del locale: d'altro canto anche l'occhio vuole la sua parte, e la location è uno dei criteri di voto nelle puntate di 4 Ristoranti. Oltre ad una sala interna elegante nella sua semplicità, gli ospiti possono scegliere di consumare i propri pasti nella veranda o nel giardino esterno, luogo in cui i profumi delle spezie si fondono con quelli di piante e fiori.

 

La ricerca dell'eccellenza nei vini - Prima di dedicarsi anima e corpo all'Antica Trattoria alle Rose, Marco Cozza e la sua fidanzata gestivano una cantina da oltre 16.000 bottiglie sulle vette di Livigno, ragion per cui la degustazione dei vini ricopre un ruolo fondamentale anche nella loro nuova attività. Nella cantina della trattoria si privilegiano le piccole realtà locali e i migliori vitigni regionali, con un'attenzione particolare ai vini prodotti in Piemonte e Toscana, ai bianchi minerali del Trentino Alto Adige e ai rossi della Valtellina. Per i clienti c'è anche la possibilità di riservare per cene, degustazioni o percorsi enogastronomici un locale esclusivo dall'ambiente intimo e raffinato, il “Da Vinci”. Vero valore aggiunto della sala è un banco da falegname del 1900 lavorato dai maestri artigiani della città di Cantù, recentemente restaurato ed adibito a tavolo: un particolare studiato appositamente per far vivere agli ospiti un'esperienza catartica a 360°.