di Paolo Crespi

 

Inizio scoppiettante per la puntata odierna dell’Edicola, con Sefano Meloccaro (alla guida) e Fiorello che arrivano in sidecar al bar-studio di via Flaminia come Poncharello e socio dei “Chips” (poliziesco di culto anni ’80). Via i caschi si aprono le danze e la prima sorpresa è un collegamento fortemente innovativo:  nel primo piano dell’iPad  i colleghi Rai Franco Di Mare e Francesca Fialdini che si hackerano a vicenda con lo smartphone durante la diretta di “Unomattina”!

 

Ma le notizie della rassegna stampa incalzano ed ecco Donald & Illary, freschi di ultimo duello televisivo e dati ormai per certi fra le statuite del presepe napoletano: contraria solo una pecora, che li denuncia per molestie. E in più l’endorsement di Madonna che promette “simpatiche prestazioni” in cambio del voto alla Clinton: “allora voto Illary”, sarà la sofferta decisone di Trump… La politica italiana sceglie invece vie traverse per conquistare la ribalta del programma di Sky Uno: dalla premiata fiction di Raiuno un intervento del protagonista LoRenzi de’ Medici, che promette ai suoi sudditi una nuova opera di Michelangelo, “il Ponte Vecchio sullo Stretto” e l’abolizione della legge elettorale, alla faccia dell’opposizione: “il Movimento dei 5 Guelfi”.

 

Il primo collegamento spaziale di Edicola Fiore è con la sonda Schiapparelli e la voce dell’ex ministro Annamaria Cancellieri che rompe il silenzio stampa e svela il mistero del segnale che non arriva da Marte: “Qui non prendeee…” Poi finalmente l’ospite del giorno: Ermal Meta, il cantantautore con “il nome d’arte incorporato” che ha scritto “la metà delle canzoni più belle” di Emma, Chiara Galiazzo, Mengoni, Renga… L’esordio è in strada, con il live di “Occhi profondi”, hit della Marrone, e gli ululati dei lupi, fans del 35enne artista albanese. Una volta in studio, Ermal  intonerà a grande richiesta (di Meloccaro)  la sua “Sempre sarai” con le seconde voci dei Gemelli di Guidonia e il coro degli amici del bar, in attesa di registrare cose anche più succose per la puntatona serale.

 

Prima di chiudere c’è ancora tempo per una telefonata confidenziale di Fiorello a papa Francesco, l’intervento fustigatore della Boldrini (Gabriella Germani) sui mali dell’Italia (“il terzo mondo ci guarda e tira un sospiro di sollievo”), una dedica canora alla coppia Di Mare-Fialdini e il consueto sportivissimo commento del presidente De Laurentiis alla sconfitta in casa del Napoli.

 

La sigla finale di oggi è tutta un’invenzione: “Edicola Fiore ti porta il buonumore” scippata a Jovanotti e ripensata in tre versioni alternative dai frontman di After Hours (Manuel Agnelli), Subsonica (Samuel) e Negramaro (Giuliano Sangiorgi). Da non perdere.