di Barbara Ferrara

 

Bar Fight, il nuovo talent dedicato ai baristi italiani che ogni martedì su Sky Uno alle 22.50 vi tiene incollati al piccolo schermo, nasce non solo con l’obiettivo di valorizzare l’immagine del mondo dei bar Italiani ma incoraggiare giovani professionisti a coronare il proprio sogno: rinnovare il proprio locale grazie soprattutto alla loro vena creativa.

Teo Musso, l’uomo che ha importato e sviluppato l’idea della Birra Artigianale (Baladin) e Francesco Manzoli, che a soli 25 anni ha fondato e oggi porta avanti il locale più raffinato di Formentera, sono i due imprenditori di successo alla ricerca di nuove opportunità di business. A dare loro manforte, due guru d’eccezione che non hanno bisogno di presentazioni: Andrea Illy e Joe Bastianich. Entrambi li aiuteranno a valutare le proposte sulle quali investire. In attesa del prossimo appuntamento, sempre in esclusiva su Sky Uno, abbiamo chiesto a Teo Musso e Francesco Manzoli di raccontarci qualcosa di più di questa loro grande avventura.

 

Cosa serve per vincere la competizione?

Teo Musso:
Un’idea originale, una forte personalità di chi la propone, abbinata a determinazione e capacità di gestire i conti. È fondamentale avere la capacità di rendere il bar vivo, creando un meccanismo di innovazione continua del servizio che rompa la routine quotidiana ma che si basi su di un’idea chiara di base.
Francesco Manzoli:
L'atmosfera che si riesce a creare e trasmettere al cliente.

 

Un consiglio ai partecipanti di Bar Fight?
Teo Musso:
Credere nel progetto, non mollare mai ma rimanere con i piedi per terra.
Francesco Manzoli:
Serve passione e competenza. Credere nel proprio progetto più di chiunque altro, riuscirete a trasmettercelo.

 

Un pregio e un difetto di Joe Bastianich e Andrea Illy.
Teo Musso:
Joe: la capacità di visione veloce e globale del business abbinate ad una chiara e rapida intuizione sulle sorti del progetto. Difetto? È troppo bravo davanti alle telecamere!
Andrea: una persona di grande cultura. Difetto: alle volte la sua determinazione può farlo apparire un po’ freddo.
Francesco Manzoli:
Difetti non sono riuscito a percepirli, pregi, per entrambi la grande competenza in quello che fanno ed esperienza.

 

Qual è il tuo motto nella vita?
Teo Musso:
Se credi in una cosa non mollare.
Francesco Manzoli:
Io non ho un motto ma mi ricordo molto bene una frase che dice: ”Nella vita non arriva chi sa ma chi vuole arrivare”.