Al via la terza edizione di Junior MasterChef Usa. I protagonisti della competizione sono dei giovanissimi talenti fra gli otto e i tredici anni che amano cucinare e hanno un grande sogno nel cassetto: diventare dei piccoli- grandi maghi dei fornelli. Si perché se cuochi si nasce, chef lo si diventa!


Dopo un’attenta e dura ricerca per tutti gli Stati Uniti, saranno soltanto in ventiquattro i piccoli cuochi che avranno la straordinaria opportunità di accedere alla gara e di preparare primi, secondi, contorni e dessert davanti le telecamere.


Una sfida sana e giocosa che promette momenti emozionanti, fatta di colpi di scena oltre che di padelle. L’ingrediente principale sarà la fantasia unita a una buona dose di self-control.


A giudicare i loro piatti, il trio di giudici più spietato del piccolo schermo, formato da Graham Elliot, cuoco statunitense, nato a Seattle, Gordon Ramsay che il pubblico di Sky Uno ha imparato a conoscere grazie a programmi quali Hell's Kitchen e Joe Bastianich altro volto noto, che ha preso parte come giudice a MasterChef Italia. Chi non farà errori, ma soprattutto chi sorprenderà i giudici, conquistando i loro palati, si porterà a casa la vittoria.


La versione baby del cooking show più amato del piccolo schermo prende il via mercoledì 20 gennaio alle 21.10 su Sky Uno.