E' il momento dei piccoli energumeni. Perché nella sera dei Coldplay e degli Skunk Anansie non potevano mancare Elio e Le Storie Tese. Mentre nell'aria si percepiscono il fermento e l'attesa per le due date, uniche e speciali, della band che avverranno il 29 aprile e il 7 maggio 2016 rispettivamente al Forum di Assago di Milano e al Palalottomatica di Roma, Elio continua la sua avventura da giudice a X Factor 2015, in programmazione su Sky Uno ogni giovedì alle ore 21.10. Aspettando che gli appuntamenti si allineino come le stelle in un sistema perfetto, li ho incontrati e intervistati, e tra un piatto ligure da U Barba e un calice di vino, la chiacchierata si è sciolta, ognuno parla in ordine sparso ma ogni risposta, anche se mirata, è come arrivasse dal singolo.

Elio quel baffo così sottile?
Lo curo perché è meno faticoso che farselo attaccare tutte le sere durante il trucco a X Factor.
Poi ci sono i formalini: le vostre teste in un vasetto pieno do formalina, neanche il dottor Mabuse nel suo laboratorio...
E' la nostra risposta alle crescente richiesta di crani. Ci hanno convinti a riprodurli come fossero sotto formalina con simbolismi di vario segno.
Tipo?
La fuga di cervelli.
Cioè?
Il cervello non può fuggire dal cranio e noi lo teniamo al suo posto, dentro la testa, e lo conserviamo sotto formalina. Sono le mascotte ufficiali del PET, Piccoli Energumeni Tour.
Fate due palazzetti importanti l'anno prossimo.
Dopo tanti anni in cui ci esibiamo in qualunque forma e luogo, ci siamo accorti che mai abbiamo messo in scena uno spettacolo vero, dando fondo alle tante nostre idee.
Cosa vi ha messo sulla rotta giusta?
Abbiamo cercato un complice, l’unico che ha accettato è stato Ferdinando Salzano di F&P Group, lui ci ha dato credito. Poi il nostro storico produttore Claudio Dentes.
Cosa ci regalerete?
Vogliamo dare fondo a tutte le nostre idee col primo grande spettacolo nostro. Non è un semplice concerto. Un concerto spettacolo, alla The Wall di Roger Waters, il nostro però sarà un muro di cartongesso con effetti low cost.
Sembra che abbiate da saldare un conto col passato.
Negli anni tantissime idee le abbiamo buttate vie, tipo le file di accenti messi a caso per ridere e poi il nostro amico Max Pezzali ci ha costruito una cifra stilistica. Anche se ci eravamo ispirati a Francesco Baccini.
Idee chiare.
Quelle sempre. Noi andiamo a periodi. C'è quello in cui siamo elegatissimi e le canzoni sono in linea col carattere del nostro abbigliamento. Porteremo sul palco momenti che simboleggiano le fasi della nostra carriera ma non cadremo nell'amarcord. Il corpo di ballo sarà composto da Milf: vere ballerine ma fuori età, che poi oggi si è fuori età a trent'anni.
Sorprese discografiche?
Un nuovo disco di inediti. Ma nel concerto ci saranno anche brani storici. Una volta provavamo dal vivo le novità, era però l'era pre-internet e il giorno dopo non le trovi pubblicate ovunque.
Avete parecchi soldi.
(ridono, ndr) Molto del budget serve a far volare Mangoni. E’ la nostra risposta ai tour mondiali: dopo essere stati invasi militarmente ora lo siamo musicalmente e questa la nostra risposta.
Perché piccoli energumeni? Un ossimoro curioso.
Solo energumeni poteva dare adito a una deriva di bullismo, piccoli è più tenero.
Solo due date?
Partiamo così ma non ne escludiamo altre. Speriamo venga fuori una data bella e indimenticabile. Chiamiamola manifestazione, in maniera solida. E’ la prima volta che partiamo da grandi città ma soprattutto si parte dalla nostra città.
Sanremo?
Fosse per noi ci andremmo ogni anno…ma con senso auto-critico non abbiamo mai il pezzo giusto tranne nel 1996 e nel 2013 e ci hanno accettato. Per il 2016 aspettiamo l’invito.
E se vi accettano?
Scatta il problema come ci andiamo: Con quale travestimento? Inoltre nel caso ci invitassero invitiamo i colleghi a scrivere canzoni scarse per risaltare noi con una idea che non sarà troppo originale. Sarebbe bello arrivare ultimi.
Torniamo al tour.
Vogliamo fare qualcosa di speciale in un posto grande, su un palco grande per qualcuno che ci crede. Insomma uno spettacolo brutto con un grande budget ma che non assomiglia a null’altro.
Altro che sciogliervi, come qualcuno ha detto, siete in formissima.
Vogliamo approfittare, in questo periodo, di essere in un rettileo dopo un periodo tortuoso. Ma c’è chi ha avuto morti per droga, noi problemi per sfratto dai box o allergia del glutine.
Vi piacciono i ragazzi in gara a X Factor?

Alcuni molto. Biosgna poi vedere se avranno la forza per andare avanti. E poi è vero che siamo tutti amici durante le prove della settimana ma quando la gara inizia ognuno vuole far prevalere i suoi.
Piccoli energumeni anche lì?
Lì si gioca l'X Factor e lo si fa tra energumeni, stavolta non piccoli.