Sir Ramsay, tra i più temuti chef del pianeta, con quasi venti programmi televisivi condotti ad arte, un film (In cucina niente regole girato nel 2011), un cameo nei panni giallognoli dei Simpson nell’episodio Quando la moglie è in cucina e innumerevoli libri sul tema culinario, sta per proclamare il vincitore della tredicesima edizione americana di Hell’s Kitchen.

Chi sarà il fortunato che, dopo aver superato le difficili prove culinarie e lo stress psicologico a cui sono sottoposti tutti gli aspiranti talenti nelle cucine infernali di Hell’s Kitchen, vedrà finalmente realizzare il suo sogno di gloria? La sfida è ormai giunta al suo momento cruciale, ogni minima esitazione, svista o errore possono rivelarsi fatali. Autocontrollo, massima concentrazione e determinazione sono i requisiti necessari per giocare questo finale di partita ad alta tensione.

Il premio finale che spetterà al vincitore è di tutto rispetto ed è a dir poco molto ambito: un posto da executive chef in un ristorante di alto rango. L’ultima parola, quella che deciderà il destino degli aspiranti cuochi spetta solo e soltanto a lui: Mister Gordon Ramsay. Al contrario di quanto avvenga in altri talent show, non c’è giuria o pubblico da casa che tenga. Dunque, tremate tutti, e non mancare: l’appuntamento finale con il re dei fornelli più temuto del piccolo schermo e più amato di una rockstar, è su Sky Uno giovedì 3 settembre alle 21.10. Ti aspettiamo, mestoli alla mano. E adrenalina in circolo.