di Marco Agustoni

 

È la new entry di X Factor 9. E di conseguenza, in qualche modo ne è anche l'outsider. Ma come ha dimostrato Fedez l'anno scorso, spesso sono proprio i nuovi arrivati quelli che possono arrivare più in alto. Abbiamo parlato con Skin, al secolo Deborah Anne Dyer, nel bel mezzo dei casting per la nuova stagione del talent di Sky Uno. Ma la cantante degli Skunk Anansie è già proiettata verso la competizione... e addirittura verso il dopo, verso ciò che attenderà i concorrenti al termine dello show. Ecco l'intervista.

 

Emozionata per l'avvicinarsi della fase finale di X Factor 9?

Decisamente! Anche perché adesso gli aspiranti concorrenti sono rimasti in pochi e sta diventando sempre più difficile scegliere chi accederà alla fase finale.

 

Hai già addocchiato qualche possibile star?

Tra quelli che sono rimasti ce ne sono almeno 5 o 6. Ma ce ne sono altri che se continuano a crescere come hanno fatto durante i casting possono fare grandi cose. In ogni caso la competizione sarà apertissima.

 

Finora come si bilanciano fatica e divertimento?

La cosa più difficile è imparare bene l'italiano. Ma la parte musicale mi viene del tutto naturale e in questo senso è puro divertimento, trovo molto interessante seguire in prima persona dei giovani talenti nel loro percorso.

 

A proposito della lingua, pensi che possa essere un ostacolo durante lo show?

Forse un pochino, ma mi sto impegnando molto e devo dire che gli altri giudici mi stanno aiutando. E poi da questo punto di vista penso di essere poco inglese: sono molto espressiva, sia come faccia che come gestualità... come gli italiani! Per cui credo che non avrò problemi a farmi capire.

 

Il giudice con cui finora si è sviluppato più feeling?

Elio. Come musicista lo conoscevo già, ma non lo avevo ancora incontrato di persona. Abbiamo una storia e dei gusti musicali simili e in più è molto divertente.

 

Quello che temi di più come rivale?

Probabilmente Mika. Ma tutti possono vincere.

 

Pochi giorni fa il tuo compagno di band Mark ha affermato che vincerai di sicuro tu...

Mark è pazzo! [ride] Non ha idea di come funzioni davvero questa competizione. In ogni caso credo che l'importante non sia solo vincere X Factor, ma anche riuscire a costruirsi una carriera dopo lo show. Avere qualcuno che ti dà dei consigli e ti aiuta a crescere come musicista è molto importante e io vorrei che i concorrenti uscissero rafforzati da questo talent.

 

Che consiglio daresti ai concorrenti?

È importante che trovino la loro voce e si concentrino su chi vogliono essere come artisti.

 

Quale sarà il tuo stile, come giudice?

Sarò molto coinvolta, cercherò di capire a fondo i miei ragazzi. Voglio che si crei una connessione tra di noi.

 

Porterai un po' di rock sul palco di X Factor?

Certamente!

 

Una canzone degli Skunk Anansie che ti piacerebbe sentire sul palco di X Factor?

C'è questa canzone tratta da Wonderlustre, si intitola God Knows Only You... è un pezzo rock, ma parte delicato per poi crescere e infine esplodere. È molto facile percepirne le emozioni anche senza capire le parole e penso che possa essere interessante sentirlo cantare da uno dei concorrenti di X Factor.

 

Con gli Skunk Anansie stai lavorando a un nuovo album: è dura conciliare gli impegni della band con quelli di X Factor?

Sono una musicista, una dj e ora anche un giudice a X Factor. Sto facendo tre lavori contemporaneamente e in effetti è un periodo un po' pazzo, ma sono contenta e voglio lasciarmi trasportare per vedere come vanno le cose.