di Camilla Sernagiotto

Credete che lo spazzacamino e il cacciatore di taglie siano il top della stramberia professionale?
Allora siete molto obsoleti in materia di bizzarria lavorativa, dato che il settore si è evoluto non poco.
Tra assaggiatori di cibo per cani, spolveratori di dinosauri nei musei e costruttori di polli di gomma, ormai c’è solo l’imbarazzo della scelta. E, spesso, anche l’imbarazzo e basta, parola di chi come lavoro fa l’annusatore di ascelle.
E se i produttori di richiami da caccia per anatre protagonisti di Duck Dynasty, la serie in onda su Sky Uno ogni domenica alle 22.50, vi sembrano aver intrapreso la carriera più strampalata del mondo, sappiate che la famiglia Robertson è in buonissima compagnia.


Ecco le professioni più assurde che ci siano in circolazione, quelle per le quali uno non si farebbe mai un profilo Linkedin insomma…

- Cercatore di palline da golf: è l’Indiana Jones dei campi da golf, quello cui spetta il difficilissimo compito di andare a ripescare le palline perdute, finite tra le boscaglie, nella sabbia e addirittura nei laghetti.

- Manichino vivente: in molti negozi è in voga il trend dell’indossatrice umana al posto di quella inanimata. Ciò che bisogna fare è rimanere immobili e totalmente inespressivi dietro le vetrine. Sembra una passeggiata ma è uno dei lavori più stressanti che ci siano.

- Collaudatore di scivoli acquatici: c’è chi ci metterebbe la firma, soprattutto i fan sfegatati degli acquapark. Si tratta però di una professione non certo priva di pericoli, dal momento che il collaudatore deve appunto testare la sicurezza dello scivolo che spesso può non risultare idonea e a volte quasi tragica per il malcapitato di cui sopra. Proprio perché pericoloso, questo lavoro viene pagato bene, ossia più di trentamila dollari all’anno negli Stati Uniti. Se volete unirvi alla fuga di cervelli…

- Guardiano dei panda: negli zoo di tutto il mondo e soprattutto in quelli asiatici c’è un addetto preposto alla cura di questi delicatissimi animali. Chi non vorrebbe passare le giornate abbracciando questi enormi peluche?

- Trasportatore di iceberg: si tratta della mansione svolta da coloro che fanno parte dell’International Ice Patrol (IIP), una pattuglia speciale il cui compito è quello di monitorare gli spostamenti degli iceberg per prevenire incidenti con le navi. Nel caso un iceberg sia sulla rotta di un’imbarcazione, gli uomini dell’IIP lo trasportano lontano utilizzando alzaie e funi di traino.

- Esaminatore di dadi: una delle figure più importanti dei casinò di tutto il globo è proprio colui che verifica che i dadi siano perfetti. Dal momento che eventuali imperfezioni potrebbero portare a risultati sbagliati o addirittura a barare, l’esaminatore di dadi è cruciale più di quanto lo sia il riparatore di slot-machine!

- Autostoppista professionista: fare l’autostop in Indonesia può fruttare un buono stipendio. Gli automobilisti, infatti, li pagano per farsi indicare scorciatoie, vie più brevi… insomma: qualsiasi tipo di consiglio su come raggiungere la meta più velocemente.

- Scrittore di biglietti per biscotti della fortuna: in Cina è una professione molto in voga dal momento che i biscottini ripieni di messaggi profetici sono il dolce nazionale. Da noi questa professione potrebbe diventare quella di “Scrittore di messaggi dei Baci Perugina”.

- Pulitore di monete: in molti hotel di lusso di San Francisco c’è questa figura professionale il cui compito è quello di lucidare le monete che circolano in albergo in modo tale da renderle pulite e splendenti.

- Contatore di pesci negli acquari: durante i periodi della riproduzione dei pesci, chi ricopre questo ruolo professionale deve monitorare le nuove nascite e contare quindi i pesci che nuotano nelle vasche. Si consiglia di soffrire d’insonnia per intraprendere questa carriera: anche contare i pesci potrebbe avere l’effetto soporifero del calcolo delle pecore…

- Falso dirigente: in Cina molte aziende assumono uomini occidentali (solitamente attori) che si fingono dirigenti d'impresa. Lo fanno per attirare partner e investitori internazionali.