Nato negli States ma di origine italiana, Joe Bastianich non è solo il nome di uno degli imprenditori più conosciuti del cook-show business ma anche un sinonimo di garanzia di qualità.
Tutto ciò su cui mette le mani diventa DOC, non solo i suoi ristoranti, prodotti gastronomici e aziende vinicole ma pure i programmi televisivi che conduce.
Tra questi, il più squisito in tutto e per tutto è senza dubbio MasterChef Junior Usa, la competizione tra aspiranti chef under 14.


Dopo il successo del primo capitolo del talent cook show, Bastianich torna a condurre assieme ai colleghi Gordon Ramsay e Grahm Elliot anche la seconda edizione, in onda ogni mercoledì alle 21.10 su Sky Uno, a partire dal 17 giugno.
E il pubblico di Sky Uno conosce bene il suo cognome in quanto giudice dal 2011 di MasterChef Italia insieme ai nostrani chef Bruno Barbieri e Carlo Cracco e anche grazie alla sua eccezionale mamma, la strepitosa Lidia Bastianich che conduce Junior MasterChef Italia assieme a Bruno Barbieri e Alessandro Borghese.


Era il lontano 1993 quando Joe convinse i suoi genitori, Lidia e Felice, a investire con lui e nel ristorante Becco a Manhattan. Appena aperti i battenti, il successo fu immediato e incredibile!
Da quel momento in poi i ristoranti inaugurati dai Bastianich a New York spuntarono come i funghi, riscuotendo sia successo di critica sia di pubblico.


Coautore assieme a David Lynch del libro Vino Italiano and Vino Italiano Buying Guide e voce narrante del film documentario Barolo Boys. Storia di una Rivoluzione di Paolo Casalis e Tiziano Gaia (uscito nel 2014), Joe Bastianich è l’uomo giusto per giudicare assieme ai colleghi Ramsay e Elliot i Junior Talenti a stelle e strisce!