Come un supereroe chiamato al dovere da un segnale luminoso nel cielo, così Lo Cicero viene reclamato ogni volta per un compito speciale: salvare i giardini degli italiani dall’oblio e dall’incuria. L’ex pilone della nazionale di Rugby, risponde sempre alla chiamata: messi i guanti da giardiniere, convocato il suo team di alleati esperti del verde, si reca nel prato incriminato, ormai ridotto a una foresta di erbacce, qualche albero solitario e piante sfiorite. Le sue armi? Nozioni di giardinaggio, duro lavoro, impegno e perseveranza: dopo il passaggio di Lo Cicero, il vostro angolo verde non sarà più quello di prima.

Di casi al limite, Il Barone ne ha affrontati parecchi e ha aiutato davvero tante persone, non proprio pollici verdi: dalle amiche single con un giardino da incubo vista mare, alla coppia troppo innamorata da avere tempo per il giardinaggio, a un'intera famiglia completamente rieducata al verde, alle amiche danzatrici che usavano il prato come luogo di meditazione. Lo Cicero non si è mai dato per vinto e ha trasformato angoli bui e solitari in giardini da sogno, veri e propri luoghi incantati e pieni di colore.

In particolare, nella sesta puntata, Lo Cicero è venuto in aiuto del giovane rapper Simone e dei suoi inseparabili amici, Leonardo e Daniele, per far rinascere il loro giardino. Il Barone è stato subito chiaro: “Da domani, si cambia regime!”; per i ragazzi è, quindi, arrivato il momento di sporcarsi le mani e lavorare seriamente. Nonostante il lavoro di squadra non sia stato dei migliori all’inizio, i giovani si sono rimboccati le maniche e hanno ascoltato i consigli del prode Lo Cicero che non accetta approssimazioni in giardino: “Le piante non aspettano”, aveva affermato all’inizio dell’avventura della seconda edizione di Giardini da incubo. La loro foresta è diventata un angolo relax di verde e di fiori e Lo Cicero se ne è andato fiero e soddisfatto: un’altra lezione green andata a buon fine.

 

Nell'undicesimo episodio, invece, il Barone ha risposto alla chiamata di una famiglia composta da papà e figlia, di origini tunisine. Al primo sopralluogo, Lo Cicero ha solo una parola per descrivere il loro giardino: "ecatombe". E' necessaria una ristrutturazione completa, salvando il salvabile. Durante il lavoro, la figlia riprende suo papà, che aveva avvertito Andrea riguardo la sua inesperienza nel giardinaggio. Ma il loro impegno, alla fine, viene premiato: la famiglia può godere finalmente di un paradisiaco spazio immerso nella natura, proprio dietro casa.


Non mancare le ultime due missioni di Giardini da incubo, con il maestro giardiniere Andrea Lo Cicero, in onda lunedì 11 e martedì 12 maggio alle 19.45, su Sky Uno, e nell'attesa gustati i video e l'album di foto coi momenti migliori di questa stagione

Guarda tutti i video della seconda stagione di Giardini da incubo