E quarto live show di X Factor 2014 fu: ecco il resoconto della serata, che si è aperta con un video con protagonisti il conduttore, i giudici, i cantanti e Luca Tommassini a introdurre il tema della puntata: We Are 1, lotta contro la discriminazione.

Le telecamere inquadrano il palco, lo show inizia, e la serata viene aperta da Hozier e la bellissima Take me to the church, canzone che tratta di un amore omosessuale. Alessandro Cattelan sale al centro dell’X Factor Arena, saluta l’artista irlandese e dà il benvenuto ai telespettatori e ai quattro giurati.

La tensione è palpabile, l’adrenalina scorre nelle vene dei giudici, ma la paura di sbagliare è sempre dietro l’angolo. Mika presenta Mario, il cantante apre la prima manche che vede sfidarsi cinque artisti per soli quattro posti nella prossima puntata. Mario si esibisce sulle note di Sugar Man, sul palco porta solo chitarra e timbro graffiante, Fedez apprezza, ma lo incoraggia a metterci maggiormente del suo, Morgan gradisce la semplicità, Victoria si complimenta con Mika per la canzone e il giudice inglese è entusiasta del ragazzo.
La palla passa a Fedez, che rilancia con Madh che canta Same Love di Macklemore e Ryan Lewis; Morgan non riesce trovare critiche negative, Vicky ammira la credibilità del ragazzo, dentro il pezzo e con una buona pronuncia, Mika apprezza la performance vocale, ma un po’ meno il rap, Fedez è orgoglioso di Madh che ogni volta mette del suo nei brani.

E’ il turno di Morgan, che comincia parlando del significato della censura e di come l’abbia affrontata nel corso della vita. Il giudice introduce gli Spritz For Five che si esibiscono con Cavallo a dandolo di Roberto De Simone, una performance che mescola il punk con il pop in una scenografia dark con luci abbaglianti. Vicky sostiene la buona riuscita dell’esperimento, Mika è shockato, la canzone non è orecchiabile, ma i cinque ragazzi sono stati bravi; Fedez non riscontra errori e per lui la prova è superata, Morgan è fiero e afferma che il percorso del gruppo inizia questa sera.

Tocca a Vivian, concorrente di Victoria, che canta Like a prayer di Madonna; la giovane artista riparte con un arrangiamento swing, a tal punto apprezzato dalla sua coach che alla fine dell’esibizione sale sul palco per abbracciarla. Mika non ama la scenografia e trova che i ballerini abbiano fatto perdere la concentrazione sulla voce della ragazza, di diversa opinione Fedez che avrebbe infranto il comandamento di X Factor “Non desiderare i concorrenti d’altri”; Morgan pensa che lo strano mix di elementi abbia allontanato l’esibizione dalla perfezione, Vicky chiude il giro complimentandosi di nuovo con il giovane talento.
E’ il turno di Lorenzo Fragola, il secondo cantante di Fedez in questa manche. Il ragazzo porta sul palco una versione semplice e intima di Blasfemo di Fabrizio De Andrè. Morgan gradisce, Vicky rivede il vecchio Fragola, il ragazzo con la felpa blu che colpì alle audizioni, Mika concorda e Fedez è entusiasta.

La prima manche è giunta al termine, e in attesa del verdetto del pubblico, Alessandro annuncia tre grandi nomi della musica italiana: Niccolò Fabi, Max Gazzè e Daniele Silvestri. Il trio canta L’amore non esiste, standing ovation da parte dei giudici e del pubblico, l’appuntamento per vederli live è con il loro tour. Ora, però, la gara riprende, il conduttore ha la busta, gli Spritz For Five vanno al ballottaggio, gli altri quattro ragazzi li rivedremo giovedì prossimo.

Inizia la seconda manche, e si riparte da Fedez e Riccardo che cerca un posto nel quinto live show con Perfect Day di Lou Reed; Morgan, alterato con il pubblico per aver mandato al ballottaggio gli Spritz For Five, apre il valzer dei giudizi sostenendo che il ragazzo abbia fatto tutto ciò che non dovesse essere fatto; Vicky vede umiltà e apprezza lo sforzo profuso per entrare nel pezzo, per Mika manca modernità, Fedez sostiene la sua giovane promessa.

E’ la volta del secondo, e ultimo, gruppo in gara: i Komminuet. Il duo interpreta con grande affiatamento Je t'aime moi non plus di Serge Gainsbourg; Vicky, dopo un drink offerto da Morgan, esprime apprezzamento, per Mika l’interpretazione di Pietro era migliore di quella Francesca, ma il risultato è comunque ben riuscito, Fedez trova disparità nel rap, per Morgan sono freschi e spontanei.
La palla ripassa a Victoria che presenta la sua seconda ragazza, Ilaria, in gara con l’intensa I’m on fire di Bruce Springsteen. Mika ama la capacità di comunicare, Fedez gradisce, Morgan non ama gli inutili orpelli della performance, mentre Vicky si schiera contro il giudizio di quest’ultimo e le elargisce complimenti.

La terza artista della manche è la scozzese Emma, sul palco di X Factor con Strange Fruit di Billie Holiday. Fedez giudica l’interpretazione elegante e rispettosa, per Morgan la cantante è naturale, Vicky sottolinea il silenzio con cui il pubblico ha osservato l’esibizione e Mika è estremamente orgoglioso della sua pupilla.
Fedez chiama l’ultimo cantante in gara, Leiner, impegnato con la particolare Canzone per gli artisti di Freak Antony; il rapper inizia la performance scendendo le scale dello studio con un megafono, Morgan apprezza la freschezza, Victoria ama l’energia, Mika non è convinto e Fedez chiosa dicendo a Leiner che “quando distribuivano la presenza scenica, tu hai fatto la fila due volte”.

In attesa del secondo verdetto della serata, il conduttore annuncia un’importante novità: tra due settimane il pubblico a casa potrà decidere i brani con cui i cantanti si sfideranno grazie a Enel Green Light, ora, però, è arrivato il momento del secondo verdetto. L’attenzione è tutta sulla busta: i Komminuet vanno al ballottaggio! Questo risultato permette a Fedez di continuare la gara con quattro artisti, a Mika e Vicky con due, invece, a Morgan, purtroppo, soltanto con uno, infatti il cantautore assisterà a uno scontro fratricida come successo giovedì scorso tra Vivian e Camilla.

Gli Spritz For Five si giocano il tutto per tutto e scelgono Radiocative degli Imagine Dragons, i Komminuet rilanciano con Don't tell 'em, la sfida è accesa, entrambi i gruppi sono talentuosi, ma solo uno continuerà la corsa verso la vittoria finale di X Factor 2014.

E’ il momento della verità: Morgan non regge il peso di dover perdere uno dei suoi due gruppi e abbandona lo studio dopo aver eliminato gli Spritz For Five, Vicky segue il coach dei gruppi, Mika manda a casa i Komminuet, Fedez opta per il TILT! La decisione passa al pubblico a cui viene data la possibilità di scegliere a chi far continuare la gara. In assenza di Morgan, Alessandro invita Mika a dire per quale motivo gli italiani dovrebbero salvare gli Spritz For Five, poi è la volta di Victoria che invece spende buone parole per i Komminuet. I telespettatori hanno deciso: i Komminuet rientrano in gara, gli Spritz For Five salutano il pubblico del talent tra lacrime e commozione.

Il quarto live show di X Factor ci ha regalato grandi emozioni, ma è già ora di pensare alla prossima settimana, perchè nuove sfide attendono i ragazzi. L’appuntamento con il quinto live show di X Factor è per giovedì 20 novembre, alle 21.10, solo su Sky Uno!