Come recita l'antico adagio "casa dolce casa", oppure "home is where the heart is" (la casa è dove è il tuo cuore), la casa rappresenta per l’uomo il suo nido, il rifugio ideale dove sentirsi al sicuro, il luogo in cui, tolti abiti e scarpe, può ritrovarsi nella propria intimità. Da solo, o in compagnia.

Fin dalla prima infanzia, simbolicamente la casa rispecchia la propria identità, ma sei stai pensando alla classica abitazione, magari una villetta a schiera immersa nel verde o un mini appartamento in città, sei fuori strada. “Case che non ti aspetti” ti farà sognare: preparati dunque a un viaggio affascinante in cui conoscerai persone che sono riuscite a intravedere la bellezza nascosta in spazi fatiscenti e inutilizzati, rendendoli luoghi speciali in cui poter vivere con la propria famiglia.

Un traghetto, un fienile, un deposito ferroviario, una fabbrica di gelati, possono trasformarsi in straordinarie realtà abitative. Con un pizzico di sana follia e la dose giusta di fantasia tutto è possibile. Scoprilo su Sky Uno dal 10 febbraio, dal lunedì al venerdì alle ore 17 con un episodio.