di Linda Avolio


The White Queen ha ormai superato il giro di boa (martedì 28 gennaio alle 21:10 su Sky Uno HD andranno infatti in onda il settimo e l'ottavo episodio dei dieci di cui è composta la miniserie), ma la Guerra Delle Due Rose non è ancora finita.


Il quinto episodio si apre in Francia, l'anno è il 1470. Se all'inizio a essere raccontata è stata soprattutto la storia di Elisabetta e, in parte, quella della sua “rivale” Margaret Beaufort, ecco che ora inizia ad avere un certo peso anche Anna Neville, la figlia più giovane del Conte di Warwick, che è stata data in sposa a Edoardo di Lancaster e che sta tornando in Inghilterra insieme all'odioso marito e all'insopportabile suocera, Margherita d'Angiò, ora nuovamente regina, visto che suo marito Enrico VI, il re matto, siede nuovamente sul trono.

Il “creatore di re”, intanto, deve trovare uomini sufficienti ad affrontare Edoardo e Riccardo, che hanno intenzione di ripristinare il casato di York. Margaret vorrebbe che il marito si alleasse con Warwick, ma Lord Stafford, al contrario, decide di combattere per Edoardo, con grande dispiacere della consorte. Il poveretto, però, rimarrà ferito mortalmente in battaglia, e Margaret sarà vedova per la seconda volta.

Stafford, dunque, combatte per gli York, ma a sostenere i Lancaster c'è ancora Jasper Tudor, che è tornato a essere il tutore del giovane Enrico e che decide di portare con sé il ragazzo in Galles: è lì, infatti, che Jasper lancerà le sue truppe contro i soldati yorkisti, ma solo su richiesta ufficiale della regina Margherita, che finalmente è sbarcata ed è pronta sconfiggere Edoardo e Riccardo una volta per tutte.

Elisabetta, invece, è sempre nascosta dentro l'Abbazia di Westminster, l'unico posto sicuro per lei e per i suoi figli, tra cui l'erede al trono Edoardo di York.

E' giunto il momento della battaglia: grazie a un incantesimo lanciato dalla regina bianca e da sua madre, le truppe di Edoardo riescono a nascondersi in una fitta nebbia e a prendere di sorpresa Warwick e i suoi uomini: per il conte è la fine.
Non va meglio a Margherita d'Angiò e a Edoardo di Lancaster, perché vista la sconfitta di Warwick, Jasper Tudor ha deciso di non mandare in aiuto i suoi soldati. L'odioso principe viene ucciso durante un combattimento, mentre l'arrogante regina viene catturata: per il casato di York è una vittoria su tutti i fronti, e Edoardo è di nuovo re.

Anche Anna rischia di rimanere uccisa, ma a salvarla arriva Riccardo, che per prima cosa l'avvisa di essere vedova. Per Anna, ovviamente, è una liberazione. Il Duca di Gloucester informa la giovane Neville che potrà tornare a corte se giurerà fedeltà a Re Edoardo IV, e la ragazza, dopo mille peripezie, finalmente è di nuovo a casa.

A doversene andare, invece, è Enrico Tudor: ora che i Lancaster sono stati definitivamente sconfitti, per lui è pericoloso restare in Inghilterra, così il ragazzo parte per la Francia insieme al suo tutore. Margaret, però, lo rassicura: è solo questione di tempo, e prima o poi la corona sarà sua.

Il quinto episodio si chiude in modo oscuro: svegliata da alcuni rumori nel mezzo della notte, Elisabetta si accorge che Edoardo non è a letto. La donna, che ha uno strano presentimento, si mette così alla ricerca del marito, ma quello che scopre la turba molto: il re e i suoi fratelli, Giorgio e Riccardo, entrano di soppiatto nella stanza in cui è rinchiuso Enrico VI, e lo uccidono, eliminando per sempre ogni qualsiasi rivendicazione al trono del ramo Lancaster.

Il sesto capitolo si apre invece con una sorta di nuovo equilibrio. Eliminati per sempre gli appartenenti al casato rivale, Elisabetta e Edoardo possono finalmente avere un po' di tranquillità. Ma è davvero così?
La regina bianca non è per niente d'accordo con la scelta del marito di mandare il giovane erede al trono in Galles con un tutore. Edoardo, però, ribatte che è l'unico modo per fare sì che gli abitanti di quella regione imparino a conoscere e ad amare il loro futuro sovrano, spezzando per sempre la loro fedeltà ai Tudor.

Elisabetta non può fare altro che accettare la cosa, e non basta sapere che ci sarà suo fratello Anthony insieme al giovane Edoardo. La regina bianca, infatti, è molto turbata perché ha scoperto che il consorte ha un'amante, la bella Jane Shore. Come se non bastasse, sua madre è gravemente malata, e di lì a poco morirà. Lo stesso triste destino toccherà anche al neonato figlio della coppia reale, ma la tragedia, quantomeno, farà riavvicinare Elisabetta e Edoardo.

Anna, intanto, è stata perdonata e riammessa a corte, ma purtroppo è stata posta sotto la protezione di Giorgio, che è ufficialmente il suo guardiano. Ciò che è peggio, però, è che l'odioso Duca di Clarence ha intenzione di rinchiuderla in un convento per evitare che la ragazza si risposi: solo così potrà avere il controllo totale dell'immenso patrimonio della giovane Neville quando la madre, che è ancora in esilio, morirà. Isabella, inoltre, sembra dare ragione al marito, e ancora una volta Anna si ritrova controllata da qualcuno.

Per fortuna, però, c'è Riccardo dalla sua parte: il Duca di Gloucester, infatti, è sinceramente innamorato di lei, e nonostante non abbia ricevuto il permesso del re, decide di sposarla lo stesso: finalmente un po' di felicità anche per Anna, che non solo alla fine convola a nozze con l'amore della sua vita, ma può finalmente tornare a casa sua, al castello di Warwick.

Cambiamenti in vista anche per Margaret Beaufort, nuovamente vedova. Quando sua madre muore, Margaret decide di raggiungere Jasper e il figlio in esilio, ma l'uomo le dice che è meglio che lei resti lì, per cercare di trovare il modo per far tornare in patria il giovane Enrico. Come fare?
Semplice: basta sposare qualcuno che sia affiliato e fedele al casato di York. Il fortunato è Lord Stanley, un doppiogiochista nato che cade sempre in piedi. Proprio il marito ideale in un momento come questo.


L'appuntamento con il settimo e l'ottavo episodio di The White Queen è per martedì 28 gennaio alle 21:10, come sempre su Sky Uno HD.