Mercoledì 18 dicembre alle 20.15, su Sky Uno HD, avrà luogo in prima visione un duello... all'ultima salsa, in cui il nostro chef Alessandro Borghese si sfiderà con uno dei più rinomati cuochi di tutta la Turchia: prima i due si scambieranno gli ingredienti tipici delle proprie terre, dopodiché si daranno guerra preparando un piatto che dovrà conquistare un'esigente giuria composta da esperti del settore. In attesa di vederli impegnati nel sugoso duello di Alessandro il conquistatore, ecco alcuni dei piatti tipici della cucina turca.

Dolma - Come molte ricette mediterranee, anche i dolma sono contesi tra vari paesi, tra cui la Turchia, la vicina Grecia (dove sono conosciuti come dolmades) e i Balcani. Ma nessuno può negare ai turchi di cucinarli da tempo immemore e di averne fatto uno dei propri piatti più appetitosi. Nella variante più comune, i dolma sono degli involtini di foglia di vite farciti con carne e/o riso, conditi con spezie e a volte aceto, spesso accompagnati da una salsa di yogurt. Un antipasto sfizioso e veloce.

Riso pilav - Il riso pilav, da noi conosciuto come pilaf, si prepara con una specifica tipologia di riso proveniente dall'India, ovvero il basmati, che viene poi abbinato ai più disparati condimenti, dalla carne trita ai pistacchi, oppure utilizzato come farcitura per pietanze come i già citati dolma. Il pilav non è quindi una qualità di riso, ma una modalità di cottura, con la quale si mantengono i chicchi sodi e sgranati: per ottenere questo risultato, dopo aver rosolato il riso lo si cuoce in una casseruola coperta con poco brodo. Dopodiché, le possibilità di abbinamento sono infinite.

Şiş Kebap - Non poteva mancare, ovviamente, il popolarissimo kebab, che si è ormai imposto anche dalle nostre parti come uno degli street food più amati. Il più diffuso è il döner kebab, in cui la carne di montone e agnello (ma anche di manzo o pollo) viene cotta sul caratteristico girarrosto verticale, per poi essere tagliata a fettine e abbinata a spezie, verdure e salsa allo yogurt.

Baklava - Come descrivere adeguatamente il baklava? Diciamo che da fuori assomiglia a una sorta di lasagna, ma alla prima forchettata ci si rende conto che è dolce... molto dolce, come quasi tutti i dessert del Mediterraneo orientale. Le delicate sfoglie di pasta phyllo sono infatti farcite con miele, pistacchi, noci e cannella e il piatto è accompagnato da uno sciroppo a sua volta aromatizzato con varie spezie, come ad esempio i chiodi di garofano. Il risultato è a dir poco delizioso.

Lokum - Se il baklava è dolce, beh, i lokum allora sono dolcissimi. Si tratta, in pratica, di caramelle gommose aromatizzate ai sapori più disparati, dagli agrumi alla rosa. Preparate con amido di mais, zucchero, cremor tartaro e frutta secca, vengono poi spolverate di zucchero a velo, nel caso non siano abbastanza dolci. Occhio, perché una tira l'altra!

Questi, ovviamente, non sono che dei piccoli assaggi della ricchissima tradizione culinaria turca. Se volete vedere due maestri intenti a reinventare le ricette di Italia e Turchia, l'appuntamento è su Sky Uno con Alessandro il conquistatore!