di Linda Avolio


Fan di Nymphs, preparate i fazzoletti, perché la prima stagione del fantasy drama finlandese sta per concludersi: l'appuntamento con gli ultimi due episodi, l'undicesimo e il dodicesimo, è infatti previsto per martedì 17 dicembre a partire dalle 22:00 su Sky Uno HD, ma intanto ecco il riassunto di quanto accaduto la scorsa settimana.


Il decimo episodio si apre esattamente dov'era finito il nono: con la fuga di Didi in mezzo ai boschi del nord della Norvegia e con un Erik decisamente irritato. Kati riesce a riportare a casa la giovane ninfa, che mette subito in chiaro una cosa: è la sua vita, e nonostante apprezzi le attenzioni delle sue due compagne non ha intenzione di farsi dire cosa deve o non deve fare. Sarà lei a scegliere per se stessa.

Francia. Nadia e le altre fuggitive riescono per un pelo a sfuggire ai satiri sulle loro tracce, e il conclave non è per niente contento della situazione: come osano quelle stupide ninfe ribellarsi ai loro padroni? I membri dell'organizzazione affidano a Mitchell il compito di trovare Erik e condurlo da loro per chiarire una volta per tutte la sua ossessione per la ragazza dai capelli rossi.

A proposito di Erik: pare che il satiro sia sinceramente innamorato di Didi, infatti è proprio per proteggerla e farle guadagnare tempo che decide di presentarsi davanti ai suoi pari, che lo accusano di eresia.
Mr Mann, però, riesce a ribaltare le carte a suo favore facendosi passare per colui che sederà la rivolta delle ninfe. Ecco spiegato il suo interesse per quella che dovrebbe essere la Leggenda. Dobbiamo fidarci di lui, o tradirà la fiducia di Didi?

Samuel, invece, sta vivendo un momento di dubbio, più che altro perché non riesce a spiegarsi tutte le cose strane che sono successe negli ultimi mesi. La sua vita è stata completamente stravolta, e il ragazzo, grazie a un'intuizione, capisce che se vuole delle risposte dovrà cercarle nella villa visitata insieme a Didi all'inizio della stagione. Perché proprio lì? Perché il simbolo presente sui cancelli che circondano la proprietà è lo stesso simbolo del ciondolo regalatogli dal padre: una foglia di quercia.

Non è un caso che i flashback siano appunto dedicati proprio al giovane Samuel e alla rivelazione di suo padre: loro appartengono al clan degli Oak (ndr, in inglese significa proprio quercia), il clan dei protettori delle ninfe dai secoli dei secoli.
Questo è quanto scopre il giovane quando viene accolto dai Van der Haas, che gli raccontano la verità sul genitore defunto (il padre di Samuel venne infatti ucciso dai satiri a Velanidia) e sulla loro missione: è loro compito proteggere non solo le ninfe, ma in particolare la Leggenda, cioè Didi.

Il decimo episodio si chiude con Mitchell che si reca insieme a un gruppetto di satiri in quello che sembra essere il caveau di una banca, ma non per ritirare qualcosa di prezioso: per incontrare una prigioniera che pare abbia il potere di trasformare in pietra chiunque la guardi in volto.
Mitchell ribatte che non c'è bisogno di avere paura, ma quando incontriamo Aurelia, questo il nome della creatura tenuta prigioniera per millenni, capiamo immediatamente che è una gorgone (ndr, le gorgoni sono mostri della mitologia greca. Erano tre sorelle, Steno, Euriale e la famosissima Medusa).
Il piano del satiro è chiaro: Aurelia dovrà prendersi la vita di Erik e dare il bacio della morte a Didi, e in cambio tornerà a essere libera. Libera di portare a termine la sua vendetta.


L'appuntamento con gli ultimi due episodi della prima stagione di Nymphs è per martedì 17 dicembre alle 22:00, come sempre solo su Sky Uno HD.