di Linda Avolio


Di Strike Back – Senza regole – la cui terza stagione è attualmente in onda ogni domenica sera alle 22:45 su Sky Uno HD – si possono dire tante cose: è casinista, ci sono più sparatorie ed esplosioni che dialoghi, i due protagonisti fanno cose che un normale essere umano (anche allenato a dovere) non riuscirebbe mai a fare senza finire ridotto in poltiglia, e così via.
Una cosa, però, proprio non si può dire di questa serie: che sia noiosa. Perché, come ben sanno i fan, in Strike Back nel corso di soli dieci episodi può succedere veramente di tutto.

Settimana scorsa la trama ha fatto un bel balzo in avanti. Il sesto episodio si apre infatti con il colonnello Locke prigioniero degli uomini dell'IRA in combutta con i terroristi arabi. Phillip è stato portato in un vecchio capannone industriale dismesso, e le intenzioni di Mairead McKenna, che lo reputa responsabile per la morte del fratello, sono chiarissime: la donna lo giustizierà non appena Locke avrà finito di scavare la sua stessa fossa.

Fortunatamente, Stonebridge e Scott arrivano appena in tempo e liberano il loro comandante, ma non sanno che il super boss russo Ulyanov è già sulle loro tracce. Il criminale, infatti, è uno dei numerosi soci del misterioso Al-Zuhari, ma oltre a ciò è anche intenzionato a vendicare la morte del figlio, avvenuta all'inizio della stagione per mano di Mike.

Nonostante il blitz dei nostri eroi, alcuni uomini dell'IRA riescono a fuggire e a mettere in atto un attentato all'ambasciata britannica a Budapest. Grazie al caos provocato dall'esplosione di numerosi ordigni, McKenna e alcuni dei suoi uomini riescono a entrare nell'edificio travestiti da paramedici.
La donna usa le impronte digitali rubate in precedenza a una povera funzionaria per entrare nei sotterranei dell'edificio, dove si trovano i server della NATO.

I terroristi dell'IRA vengono raggiunti da Stonebridge e Scott, ma McKenna ha fatto in tempo a scaricare dei file riservati, e ora è in fuga per portare la chiavetta usb con i dati ai partner russi. Verrà uccisa poco dopo insieme agli ultimi superstiti del suo gruppo.


L'appuntamento con il settimo episodio della terza stagione di Strike Back – Senza regole è per domenica 17 novembre alle 22:45 su Sky Uno HD.