Erano 60.000, ora sono meno di cento, i ragazzi arrivati al Bootcamp, il campo reclute di X Factor dove la sfida continua con l’unica speranza di entrare nella rosa dei 24 che parteciperanno alle Home Visit. Coloro che avranno la possibilità di esibirsi al Bootcamp, potranno assaporare cosa vuol dire calcare il palco di una grande arena, quello del Mediolanum Forum di Assago,  proprio dove i tre finalisti disputeranno l’ultima decisiva performance il 12 dicembre.

Ma una sorpresa accoglie i giovani talenti: non tutti potranno esibirsi. La notizia crea scompiglio, ma si sa che a X Factor le sorprese non mancano mai. Un semaforo incrocia la loro strada: verde per coloro che hanno convinto pienamente la temibile giuria, giallo per coloro sui quali ci sono dei dubbi e che quindi avranno la chance di cantare a cappella ancora una volta davanti ai giudici. Chi purtroppo è risultato più debole vedrà di fronte a sé la luce rossa e non avrà altra scelta che tornare a casa.

Questa nuova scrematura permetterà soltanto a 60 ragazzi di esibirsi: una notte soltanto per preparare la canzone scelta ed affrontare la prova. Il prossimo obiettivo è guadagnarsi uno dei sei posti destinati a ciascuna categoria, nella fase successiva. Solo 24 potranno prendere parte all’ultima fase di selezione, ma ancora una volta non sarà facile per i giudici scegliere tra i talenti in gara.

E se pensate che le sorprese siano finite qui, vi sbagliate: sarà Simon Cowell, l'ideatore del format, ad assegnare personalmente le categorie a Simona Ventura, Elio, Morgan e Mika. L’Home Visit, l’ultima fase delle palpitanti selezioni, si avvicina...