Molti sarebbero pronti a dare le dimissioni se avessero come Boss Gordon Ramsey

Eppure l’ascendente che egli esercita sugli aspiranti cuochi è davvero incredibile: nonostante la severità e le sue pretese, i wannabe-chef che sono riusciti a far parte della schiera di concorrenti di Hell’s Kitchen pendono letteralmente dalle sue labbra.

È quello che succederà anche negli attesissimi episodi 13 e 14 dell’undicesima stagione di Hell’s Kitchen, in onda su Sky Uno lunedì 7 ottobre.

Nella tredicesima puntata lo Chef Ramsay opterà per una mossa che aggiungerà non poco pepe all’episodio: formerà coppie composte da due membri di team antagonisti, costretti così a cooperare pur di vincere la sfida.
Tra le prove cui dovranno sottoporsi ci sarà anche quella degna di un cucchiaio d’oro, ossia la sfida che li vedrà ai fornelli intenti a creare il miglior piatto etnico mai assaggiato prima.

A fare da giudici ci saranno i palati tanto sopraffini quanto esigenti di Gordon Ramsay e dell’editor della rivista “Every Day with Rachael Ray”.
Chi si conquisterà le loro pretenziosissime papille gustative?
Chiunque non riuscirà a far venir loro l’acquolina in bocca dovrà fare fagotto e abbandonare Hell’s Kitchen, quindi… in bocca al lupo ai concorrenti!
Anzi: in bocca a Gordon!

Anche la quattordicesima puntata terrà i fan del talent cook show più seguito del pianeta incollati allo schermo.
La sfida che lascerà tutti a bocca spalancata sarà quella atipica che costringerà ogni concorrente a cercare di distinguere i vari ingredienti per cucinare un piatto soltanto con l’aiuto di uno dei cinque sensi che solitamente non entra mai nella cucine: il tatto.

Trattandosi anche dell’unico senso di cui (metaforicamente) Ramsay è sprovvisto, ci sarà da ridere a vedere cosa succederà nel corso di questo attesissimo episodio!
Chi si porterà a casa la vittoria di questa ennesima bollente sfida? Susan? Cindy? Jon? Oppure Zach?

Per scoprirlo, non bisogna perdere l’appuntamento con le prossime puntate di Hell’s Kitchen, in onda lunedì 7 ottobre su Sky Uno!