di Linda Avolio


Qualcuno l'ha definita eccessivamente buonista, ma in realtà Glee – la serie canterina nata dalla mente istrionica di Ryan Murphy, in onda ogni martedì in prima serata su Sky Uno HD con le repliche della prima stagione – è un vero e proprio inno al triumph of the underdog, ovvero il trionfo del derelitto, dello sfigato, dello svantaggiato...insomma, il trionfo del perdente!

Ma siamo sicuri che quelle di “perdenti” e “vincenti” siano due categorie così ben definite? Andiamo a vedere quali personaggi del cast fisso della prima stagione appartengono ai due gruppi e perchè.


La squadra degli sfigati

Componenti: Il capitano è senza dubbio il sognatore nostalgico Mr Schue, mentre i membri sono ovviamente i ragazzi del nucleo originario delle Nuove Direzioni, cioè Rachel, Kurt, Mercedes, Artie e Tina.

Special guest: la consulente scolastica Emma, che cerca di dare consigli ai ragazzi ma che in realtà sarebbe la prima ad avere bisogno di vederne uno bravo (di psicologo!). Però è attenta e comprensiva, e si impegna molto, gliene diamo atto.

Perchè sono dei loser? Esteticamente (sì, è un'analisi superficiale, ma non dimentichiamo che soprattutto durante l'adolescenza l'aspetto fisico conta parecchio) non sono particolarmente brutti o sgraziati, ma di sicuro non sono delle “bellezze standard”: Rachel ha il nasone e indossa dei completini da educanda, Kurt è decisamente flamboyant, Mercedes è “tanta”, Artie è su una sedia a rotelle e Tina ha questo look tendente al gotico che la fa apparire molto strana. Beh, in realtà sono tutti piuttosto strani. A ogni modo, quello che li rende diversi dai ragazzi popolari è il loro amore per attività considerate piuttosto sfigate, come il canto corale: se sei un atleta sei un dio dello stadio, se sei una cheerleader sei una ginnasta dal portamento impeccabile, ma se sei uno dei ragazzi del Glee Club, o sei gay o sei una sognatrice senza speranze. Ecco perchè Rachel, Kurt, Mercedes, Artie e Tina sono così contenti quando entrano a far parte del gruppo: quello sarà il loro piccolo paradiso, la loro nicchia, il posto dove potranno essere se stessi senza essere presi in giro. Poveri illusi!

Perchè potrebbero essere cool? Semplice: perchè sono davvero molto bravi in quello che fanno. Ma avete sentito come cantano? E poi perchè sanno reagire alle critiche come dei veri signori. D'altronde, dopo anni e anni d'insulti ormai si sono fatti una certa corazza!


La squadra dei popolari

Componenti: Il capitano qui invece è chiaramente Sue Sylvester, una vera leonessa che colpisce a colpi di insulti. Seguono le cheerleader Quinn, Santana e Brittany, e poi gli atleti Finn e Puck.

Special guest: il ballerino Mike e Terri, la moglie di Will. Anche se fa parte delle Nuove Direzioni, il primo è cool perchè è un ballerino provetto, dunque un vero atleta (infatti non canta quasi mai!). La seconda, invece, è chiaramente la versione adulta di quella che sarebbe potuta diventare Quinn, e siamo sicuri che anche lei al liceo era tra i popolari e si divertiva a prendere in giro gli sfigati!

Perchè sono cool? Sono belli come degli dei greci, sono atletici, sono vincenti, sono audaci e hanno un sacco di amici che quasi li venerano: sono i padroni dei corridoi, non si può non ammirarli, e non si può non essere almeno un po' gelosi di loro, nonostante abbiano la profondità di una pozzanghera. Sono in cima alla piramide sociale, e guardano tutti dall'alto verso il basso.

Perchè potrebbero essere dei loser? Provate a toglier loro i giubbotti con i colori della squadra di football o le uniformi da cheerleader: sarà come se aveste rubato la loro identità, e saranno terrorizzati al pensiero di non essere più popolari! I loser, dal canto loro, hanno imparato a resistere a ogni genere di vessazione e scherno: nessuno potrà toglier loro la corazza che si sono costruiti, perchè ormai fa parte del loro carattere.


Morale della favola? C'è un potenziale vincente in ogni perdente, ma c'è anche un potenziale perdente in ogni vincente, quindi pensateci due volte prima di prendere in giro quel tipo strambo a scuola o in ufficio...perchè un giorno potreste essere voi i tipi strambi!


L'appuntamento con le repliche della prima stagione di Glee è ogni martedì sera su Sky Uno HD.