Se qualche anno fa avessero parlato dei Negramaro e di Bruce Springsteen sullo stesso palco in un concerto live, molti non ci avrebbero creduto. Ed invece è accaduto, o meglio, accadrà molto presto all'Hard Rock Calling, l’evento musicale che, inaugurato nel 2006, si svolge tutti gli anni ad Hyde Park, Londra nel mese di giugno. Quest'anno il concerto si terrà il il 29 e 30 giugno e vedrà esibirsi come headliner i Kasabian e Bruce Springsteen. E proprio nel giorno dell'esibizione del Boss suoneranno i Negramaro.

Una notizia incredibile per una band che ha da poco festeggiato i 10 anni di carriera. E per celebrare questo evento, in vista anche del colossale tour che li porterà in giro per l’Europa e negli stadi italiani (Milano, San Siro, 13 luglio e Roma, Stadio Olimpico, 16 luglio), Sky Uno è entrata in esclusiva nella masseria salentina dove i Negramaro vivono e provano i loro pezzi.

Un’intervista approfondita a tutti i componenti della band, che rivelano dettagli inediti sull’amicizia che li lega, sulla comune passione per la musica, sul metodo di lavoro che li accompagna dalla composizione, alle registrazioni, fino all’esaltante esperienza dei live e dell’incontro coi fan.

Giuliano Sangiorgi, cantante del gruppo, ci svela anche il processo creativo delle nuove canzoni, che nascono da una voglia di silenzio che lo coglie improvvisamente e che secondo lo stesso leader dei Negramaro è il chiaro segnale che qualcosa di importante sta nascendo. E quando poi si passa al cantato l'emozione è così grande che sembra davvero di sentirsi al centro dell'universo, come se non ci fosse niente altro e nello stesso tempo tutto nei versi pensati.