di Linda Avolio


I fan più accaniti sicuramente avranno già visto il primo episodio della quinta stagione di Glee in occasione della messa in onda del 27 settembre, a meno di 24 ore dal debutto negli U.S.A..
I sottotitoli, però, possono distrarre gli occhi non troppo allenati, ed è per questo motivo che invitiamo anche i fan a rivedere “Love, Love, Love” in versione doppiata martedì 8 ottobre alle 21:10 su Sky Uno HD.
E' questa infatti la data ufficiale della partenza italiana del nuovo capitolo della serie ideata da Ryan Murphy, che, siamo sicuri, ci riserverà parecchie sorprese.

Sognare, però, è lecito, dunque ecco cinque cose che ci piacerebbe vedere nella quinta stagione di Glee.

1 – Rachel sempre più a confronto con la vita reale. L'ex stellina del glee club è determinata e pronta a ogni sacrificio pur di realizzare i suoi sogni, e questo senza dubbio le fa onore, ma ammettiamolo: fino al suo ingresso all'accademia NYADA ha vissuto sotto una sorta di campana di vetro. Per quanto dura, la vita a a Lima e al McKinley è stata una passeggiata, specialmente in confronto alla “corsa per la sopravvivenza” a cui Rachel è stata costretta non appena sbarcata a New York. Probabilmente non la vedremo mai in “versione Flashdance”, ma sarebbe bello vederla quantomeno in versione “sono disposta ad accettare questo lavoro perché voglio fare esperienza e voglio imparare a mantenermi senza l'aiuto dei miei due papà”. Rachel working girl, ci piaci!

2 – Una love story come si deve per Santana. Dopo aver chiuso con il suo primo grande amore, Santana si è concentrata sul suo futuro e sulle sue aspirazioni, e noi siamo ben contenti di vederla più agguerrita che mai. Ci piacerebbe però vederla riscoprire anche il suo lato tenero e romantico (che è ben nascosto, ma c'è!), e non è detto che Dani, il nuovo personaggio interpretato da Demi Lovato, non saprà far riemergere la dolcezza di Miss Lopez. Noi tifiamo per la coppia Dantana senza se e senza ma!

3 – Sue cattiva e spietata come nella prima stagione. Ora che non c'è più Brittany con le sue frasi tanto assurde quanto esilaranti (la sua interprete, Heather Morris, ha recentemente dato alla luce un bambino), a maggior ragione abbiamo bisogno di una Sue Sylvester all'ennesima potenza, in grado di sputare veleno da ogni poro della pelle. E, stando a quanto ci ha rivelato Jane Lynch quando l'abbiamo intervistata, non rimarremo delusi, specialmente ora che l'ex coach più terribile del piccolo schermo è pronta a tornare al liceo McKinley in veste di capo assoluto.

4 – Numeri musicali da brivido. Non che le passate stagioni non ci abbiano regalato piccole perle, anzi. Il problema, per così dire, è che le nostre aspettative sono sempre più alte, siamo stati viziati da tanta energia e tanto entusiasmo, quindi vogliamo di più, e lo vogliamo fin da subito! In questo i Fab Four saranno d'aiuto, visto che i primi due episodi della quinta stagione saranno un omaggio a loro e alle loro mitiche canzoni.

5 – Nuovi villain e un avversario davvero temibile per le Nuove Direzioni alle Nazionali. Non c'è sfida senza uno sfidante degno di tale nome, quindi la nostra speranza non può che essere quella di vedere le Nuove Direzioni scontrarsi alle gare nazionali contro un glee club così agguerrito e così bravo da far rimanere a bocca aperta anche i sostenitori di quello del McKinley. Lo stesso discorso può essere fatto per i singoli personaggi: non siamo sadici, non vogliamo per forza vederli in difficoltà, ma come ben insegna il grande sceneggiatore Syd Field: “Senza conflitto non c'è personaggio, senza personaggio non c'è azione, senza azione non c'è storia, senza storia non c'è sceneggiatura”. Ne segue che il conflitto è l'elemento principale di ogni drammaturgia, quindi avanti autori di Glee, dateci più conflitto!


L'appuntamento con la quinta stagione di Glee in versione doppiata in italiano è per martedì 8 ottobre alle 21:10 su Sky Uno HD.