di Linda Avolio


Jane Lynch è l'esatto opposto del suo personaggio in Glee, la cattivissima coach dei Cheerios: gentile, pacata, addirittura rassicurante la prima, spietata, dura come la pietra e un po' sadica la seconda.
Eppure, dopo quattro stagioni, Sue Sylvester rimane uno dei personaggi più amati della serie e uno dei villain del piccolo schermo con le più belle battute, e una parte del merito va senz'altro alla sua interprete.

In vista dell'imminente debutto della quinta stagione negli U.S.A. su FOX (26 settembre) e in esclusiva per l'Italia su Sky Uno HD (27 settembre, a meno di 24 ore con gli episodi sottotitolati in italiano), abbiamo intervistato Jane Lynch, che ci ha parlato un po' del prossimo capitolo di Glee e del suo personaggio.


Buongiorno Jane, anzitutto complimenti per la sua stella sulla Walk Of Fame.
Grazie a lei, è stata una giornata bellissima, è un vero onore avere un tale riconoscimento.

La quinta stagione di Glee comincerà a breve: cosa dobbiamo aspettarci per Sue e gli altri?
Dopo una quarta stagione piuttosto turbolenta, ora Sue è pronta a tornare in grande stile, perchè sarà niente meno che la nuova preside, mentre Figgins è stato retrocesso al ruolo di bidello. Lei è una che cade sempre in piedi, e adesso è tornata ed è pronta a colpire, come sempre. Per il resto vi posso solo dire che i primi due episodi saranno un tributo ai Beatles, e saranno molto, molto divertenti!

Il terzo episodio, The Quarterback, sarà dedicato a Cory Monteith, tragicamente scomparso a luglio di quest'anno: com'è stato stare sul set in questa particolare occasione?
E' stato molto difficile, eravamo tutti estremamente fragili ed emotivi, ma allo stesso tempo è stato bello stare insieme per celebrarlo. Cory era un bellissima persona, aveva un'anima gentile, e l'episodio di intitola The Quarterback non solo perchè è riferito a Finn (ndr, il personaggio di Monteith nello show), ma anche perchè Cory era il quarterback del cast e dello show (ndr, il ruolo del QB è quello di guida della squadra).

Torniamo al suo personaggio. Cosa le piace di Sue e come ha avuto la parte? Si dice che sia stata scritta apposta per lei...
E' vero, la parte di Sue mi è stata offerta, e io sono stata ben felice di accettarla! Di lei mi piace il fatto che sia audace, che sia una guerriera. E' una che non si lascia intimidire da niente e da nessuno, non si ferma davanti a nulla, ma allo stesso tempo ha un suo lato tenero, sa essere molto protettiva, l'abbiamo visto con sua sorella e con Becky (ndr, la studentessa affetta dalla sindrome di Down).

I fan amano Sue perchè è una grande cattiva, ma siamo sicuri che lo sia davvero o è solo una facciata?
Come ho detto, Sue ha senza dubbio un lato tenero, ma dentro, nel profondo, è davvero tosta. E' dura, con se stessa e con gli altri, ma in quest'ultimo caso lo fa in modo protettivo. E' crudele perchè per lei ogni cosa è una lotta, una guerra, se non c'è una battaglia la crea, ne ha bisogno, ma la gente la ama perchè è divertente, non fa paura...e poi perchè penso che a tutti piacerebbe poter essere come lei almeno ogni tanto!

Una domanda facile e veloce: qual è il suo episodio preferito finora e perchè?
Facile?? E' una domanda difficilissima! Non saprei...se dovessi scegliere forse direi il pilot. Il mio personaggio c'è poco, ma è bello lo spirito, è un episodio molto dolce, con i ragazzi che cercano di realizzare i loro sogni. Ancora oggi è un episodio che commuove.

Sue canterà nella quinta stagione?
Che io sappia no...per ora!

A parte Sue, che dev'essere molto divertente da impersonare, qual è il tipo di personaggio che le piacerebbe interpretare?
Non saprei, non la vedo così, anche perchè finora ho fatto un po' di tutto, ma non c'è a prescindere un ruolo che vorrei interpretare. Fondamentalmente faccio quello che mi ispira.

Qual è la sfida nell'interpretare una cattiva come Sue in una comedy come Glee?
No, non c'è nessuna sfida, è tutto scritto così bene che viene naturale, scorre tutto liscio.
Se proprio dovessi dire qualcosa...imparare i monologhi!

Oltre a Glee ha altri progetti in questo momento?
Ora come ora no, ma quest'anno ho preso parte a due film indipendenti: Afternoon Delight e A.C.O.D. (Adult Children of Divorce), che debutterà negli U.S.A. il 4 ottobre. Io interpreto la dottoressa Judith, una specie di terapeuta un po' particolare...

Jane Lynch, grazie ancora per il suo tempo.
Grazie a voi e non perdete la quinta stagione di Glee!