di Linda Avolio


I motivi per (ri)guardare la prima stagione di Gleein onda ogni martedì in prima serata su Sky Uno HD – sono numerosi, e tra questi non potevano non esserci i cattivissimi, acidissimi e divertentissimi insulti di Sue Sylvester (Jane Lynch), la spietata allenatrice della squadra di cheerleading del liceo McKinley.

Abbiamo capito subito di che pasta è fatta la coach fin dal primo momento in cui è entrata in scena, infatti le prime parole che le sono uscite dalla bocca sono state vessazioni verso i suoi Cheerios e improperi a Will Schuester e ai ragazzi del Glee Club. Da lì in poi le cose non sono che peggiorate, nel senso che gli insulti di Sue sono diventati sempre più frequenti, politicamente scorretti, sarcastici e cattivi.

Tutti abbiamo avuto almeno un professore acido e antipatico, ma per fortuna nessuno è stato ai livelli della villain di Glee, altrimenti saremmo ancora traumatizzati dall'esperienza! D'altro canto, resistere e ribattere a certe cattiverie sarebbe stato molto utile per formare il carattere: ecco dodici insulti targati Sue Sylvester della prima stagione da imparare a memoria e da usare nei momenti migliori (o peggiori, dipende dalle situazioni in cui vi cacciate).


Episodio 1, Voci fuori dal coro
(Ai Cheerios, ma è un insulto da usare con chiunque si lamenti di non riuscire a fare qualcosa perchè troppo difficile) Vi sembra troppo tosta? L'annegamento controllato è una cosa tosta!

Bonus: Il tuo rancore è...delizioso!

Episodio 2, La strada per il successo
(A Will) Sai che c'è? Secondo me nessun altro vorrà salpare per la tua isola dei disadattati sfigati.

Episodio 3, Acafellas
(A Quinn e Santana) Questo a casa mia si chiama disastro totale. Adesso annusatevi le ascelle per piacere. È la puzza del fallimento, e si diffonde appestandomi lo studio.

Episodio 6, Vitamina D
Devi tenere bene a mente una cosa: qui abbiamo a che fare con dei bambini. Hanno bisogno di essere terrorizzati. Per loro è come il latte materno: se glielo togli, non si faranno le ossa come si deve.

Episodio 7, Guerra aperta
Non mi fido degli uomini con i capelli ricci. Non posso fare a meno di immaginare degli uccellini che depongono delle uova puzzolenti lì in mezzo, e trovo la cosa semplicemente disgustosa.

Episodio 12, La televendita
Quinn:Domani c'è la foto di gruppo dei Cheerios. Voglio esserci anch'io.
Sue: Oh, è questo che vuoi? Beh, quello che volevo io era una capo-cheerleader che non alzasse le gambe fino alle orecchie sul sedile posteriore della prima station wagon di passaggio, col rischio di gettare al vento ogni opportunità di combinare qualcosa nella sua vita!

Episodio 14, Hell-O
(A Santana e Brittany). Probabilmente voi due siete le teenager più stupide che abbia mai conosciuto. Il che è tutto dire, visto che una volta ho allenato una giovane Sarah Palin a un seminario di cheerleading.

Episodio 15, Come Madonna
Oh, hey William, eccoti, Mi sembrava di sentire nell'aria l'odore dei biscotti cucinati dai piccoli elfi che vivono nei tuoi capelli.

Episodio 17, Cattiva reputazione
Will, stavo pensando di comprare un piccolo pannolino per il tuo mento, visto che sembra il sedere di un neonato.

Episodio 18, Senza voce
Nessuno lascia i Cheerios, a meno che non sia morto o non l'abbia sbattuto fuori io a calci nel sedere!

Episodio 21, Anima e rabbia
(A Will) Anche il tuo respiro puzza di mediocrità.

Episodio 22, Le Regionali
Passo buona parte delle mie giornate a immaginare come sarebbe se ti strozzassi con del cibo, e recentemente mi sono messa in contatto con un venditore di animali esotici, perchè una notte ho sognato che ti lanciavo in faccia una di quelle scimmie col didietro rosso fuoco da cui esce ogni genere di schifezza.


Le repliche della prima stagione di Glee sono solo su Sky Uno HD ogni martedì sera, mentre dal 27 settembre arriveranno gli episodi inediti della quinta stagione sottotitolati in italiano a sole 24 ore dalla messa in onda americana.