di Fabrizio Basso
(@BassoFabrizio)


Dopo l'inattesa vittoria al Festival di Sanremo, Francesco Gabbani è pronto ad affrontare le incognite di E poi c'è Cattelan, il late night show di Sky in onda dal lunedì al venerdì in seconda serata. Gabbani affronterà EPCC questa sera, lunedì 20 febbraio: aspettandolo insieme Alessandro Cattelan lo abbiamo intervistato.

 
 


Francesco smaltita la sbornia festivaliera?

A essere sincero sono ancora incredulo, ho faticato assai a elaborare la vittoria.
Non ci sperava?
Sperare? Proprio non me lo aspettavo! Come nel 2016 quando ho vinto con Amen nella categoria Nuove Proposte.
Neanche una sensazione?
Certo dopo i primi giorni ci speravano...di arrivare almeno al modio. Ma vincere no. Quando ci siamo visti all'Ariston subito dopo la vittoria, lei ha visto uno sguardo stralunato.
Vero.
Bene era un misto di felicità e imbarazzo.
Imbarazzo?
Vedere arrivare seconda Fiorella Mannoia, con la storia che ha mi ha un po' imbarazzato.
Il video di Occidentali's Karma marcia a un milione di views al giorno. E' in classifica in Mozambico.
Davvero? Questa non la sapevo! Sarebbe bello andare a farci un concerto anche se oggi bisogna fare molta attenzione ai costi.. Non so se un brano in classifica sia un valido giustificativo.
Il disco?
Ci sto lavorando. Spero di farlo uscire in concomitanza con la mia partecipazione all'Eurovision.
Ha realizzato la soundtrack di Poveri ma Ricchi di Fausto Brizzi.
Una nuova esperienza per me. Ho accettato la proposta di Fausto dopo avergli detto che era un lavoro nuovo per me. E infatti mi ci sono approcciato con lo spirito del principiante.
Ripeterebbe l'esperienza?
Non è una mia priorità ma se dovesse giungere qualche richiesta la prenderei in seria considerazione. Si è a supporto di una dimensione visiva, è un modo differente di lavorare.
Pronto per EPCC?
Certo. Ne ho viste un po' di puntate. E' un late night show che rientra nel mio modo di essere. So che devo aspettarmi di tutto.
Si fa accompagnare dalla scimmia che era sul palco con lei a Sanremo?
No, vado solo...la scimmia è dentro di me. Inoltre vorrei staccarmi un po' da quell'immagine, sto lavorando per evidenziare di più il mio essere musicista.
Cosa ci regalerà il nuovo album rispetto al precedente Eternamente Ora?
Resta la componente elettronica, che ritengo vessillo di modernità. Userò parecchi strumenti veri. Sarà una fusion delle mie esperienze.
Cosa deve dare la musica?
Vibrazioni.