Il rap avvolge l'atmosfera di E poi c'è Cattelan. Nella puntata in programma giovedì 26 febbraio, alle ore 23.10, su Sky Uno, sarà Fedez a chiacchierare, scherzare e interagire con Alessandro Cattelan. Lo abbiamo incontrato nel suo camerino durante le prove.

Fedez, come sta?
Molto stanco, sto facendo le prove del tour e dunque lavoro molto e dormo poco.
Che fa a E poi c'è Cattelan?
Una sorpresa.
Un'anticipazione?
Ho fatto con Cattelan una gag alla Zoolander, guardatevela!
Le piace il late-night show di Sky Uno?
Molto bello. E' fresco e divertente.
Le piacerebbe fare il conduttore?
Non è nelle mie corde.
Meglio pensare al tour...
Ci sto lavorando molto, non dormo la notte, ho voglia di portare dal vivo Pop-Hoolista. Debutto a Rimini il 19 marzo e subito dopo c'è il doppio Forum, il 21 e 22. Marzo e aprile saranno serratissimi.
A maggio staccherà un po'?
Credo che il tempo per una settimana di vacanza lo ritaglierò. Di più non riesco.
Le piacciono gli Street Clerks?
Sono molto bravi. Mi piace la residente band di Cattelan.
Soddisfatto di Fragola al Festival di Sanremo (Fedez lo produce, ndr)?

Molto per come si è comportato, un po' meno per il posizionamento finale, ma lui è super, è sempre in odore di top ten. Non condivido le decisioni della giuria demoscopica e di quella degli esperti.
Rifarà X Factor?
C'è la volontà di ripetere l'esperienza. Ne stiamo parlando, direi che non ci dovrebbero essere problemi, ma attendiamo che ci sia l'ufficialità.
Dunque si è divertito.
Era  la mia prima esperienza in televisione e mi sono confrontato con tutte le ansie del caso. Non mi ero mai approcciato a quel mondo.
Però le è piaciuto se probabilmente ripeterà l'esperienza.
Ora un po' di meccanismi li ho compresi e sa cosa le dico?
No...
Nell'edizione 2015 mi divertirò molto di più!