Due giorni di studio per affrontare l'arena di E poi c'è Cattelan. Una vera professionista Lodovica Comello, 24 anni, ospite, insieme a Francesco De Gregori, del late night show condotto da Alessandro Cattelan in programma su Sky Uno giovedì 19 alle ore 23.10. La abbiamo intervistata in anteprima.

Lodovica Comello davvero due giorni di studio?
Seguo il programma e vedo a che prove vengono sottoposti gli ospiti e dunque voglio essere preparata.
Le piace E poi c'è Cattelan?
Molto. E' cool e brillante. E' curato in ogni singolo dettaglio. E' interattivo, imprevedibile.
E' da poco uscito il suo disco Mariposa: cosa è cambiato rispetto al precedente Universo?
Molte cose. Mariposa è l'evoluzione, è la versione 2.0 di Universo. Questo è un disco più maturo.
Come nasce?
Esco da un anno molto impegnativo emotivamente, che mi ha portato nuova ispirazione. Insieme a Fabio Serri abbiamo costruito Mariposa: c'è tutto di me, c'è la storia degli ultimi dodici mesi della mia vita.
Cosa in particolare l'ha impegnata?
Sono tre anni che manco da casa, il lavoro è impegnativo, tra Violetta e il disco.
Riesce a tornare a Schio ogni tanto?
Sì, ma sempre per poco tempo. E a breve parto col tour.
Dove andrà?
Italia, Europa, America Latina. Insomma, giro il mondo.
Nascerà un dvd da questo tour?
Il materiale da parte lo mettiamo, se ne parlerà più avanti.
Come sarà il live?
Il più possibile fedele ai dischi, ci tengo che si colgano le sfumature dei miei diversi periodi musicali e della mia crescita.
Stavolta corre da sola.
Sì, è una vita che lotto per diventare cantante e ora è il momento di fare il salto. Mi sono un po' staccata dalla squadra di Violetta proprio perché voglio sentirmi libera. Ho voglia di fare musica e da una vita aspetto e mi preparo per questo momento. L'ego di ogni artista spinge a crescere.
Cambiata molto la sua vita, eh?
Certo non vado in un centro commerciale il sabato pomeriggio però molte cose riesco ancora a farle.
Ha vissuto a Buenos Aires a lungo...
Tre anni e me ne sono innamorata. Sono partita di casa che avevo 21 anni e senza conoscere la lingua. Ho trovato un gruppo di lavoro fantastico.
I suoi fan ora sono anche i genitori.
E' bellissimo. Prima avevo gli adolescenti, poi ho conquistato i genitori. Le diro che sono più gasati dei figli!
Il duetto dei sogni?
Bruce Springsteen, senza dubbio.
Il suo numero uno in assoluto?
Mio? Di tutta la famiglia. Le dico solo che l'ho visto nove volte in concerto!