Fare musica da musicisti è diverso da fare musica da musicanti. Perché si sente un suono diverso, più ricco e profondo, perché ci si può anche emozionare. Gli Street Clerk nascono nel 2007 e poi esplodono a X Factor ma arrivano dalla gavetta, nonostante la giovane età. E quando hanno in mano gli strumenti si sente. Sono pronti per ripetere l'avventura di E poi c'è Cattelan al fianco di Alessandro Cattelan: si parte giovedì 29 alle ore 23.10 su Sky Uno. E poi ci saranno concerti visto che è da poco uscito il loro album Fuori, molto introspettivo e, of course, molto suonato. Gli Street Clerks sono Cosimo Ravenni (contrabbasso e voce), Alexander Woodbury (chitarra e voce), Valerio Fanciano (chitarra e voce) e Francesco Giommi (batteria e voce) e li abbiamo intervistati.

Street Clerks al secondo anno con Alessandro Cattelan.

E' una bella esperienza. Ed è nata quasi per caso, in occasione della festa di fine X Factor 2013.
Che è successo?
Eravamo lì a suonare, a intrattenere gli ospiti quando Cattelan si è avvicinato e ci ha detto che ci saremmo sentiti presto, che avremmo lavorato insieme.
E voi?
Stupiti sul momento ma felice. Ed è stato di parola.
Nel frattempo è arrivato il nuovo disco.
Sì, si intitola Fuori ed è molto introspettivo, c'è parecchio di noi dentro.
Ed è anche molto suonato.
Questo è un complimento e ci piace che si percepisca. Ognuno di noi ha fatto musica prima che nascerro gli Street Clerks.
Vi conoscevate già?
In qualche modo sì. Alcuni di noi avevano già lavorato insieme. Ma quando ci siamo trovati tutti e quattro si è scatenata l'alchimia.
Andate d'accordo?
Come tutte la band abbiamo i nostri screzi ma è giusto così, siamo quattro teste pensanti. Poi tutto si appiana.
Amici anche fuori dal lavoro?
A Milano viviamo insieme, a Firenze ognuno ha le sue amicizie ma siccome alcune coincidono capita che passiamo del tempo insieme anche quando siamo in libertà.
Ci sono alcuni brani in inglese...
Fanno parte della nostra storia.
E anche del vostro futuro?
A chi non piacerebbe andare a suonare all'estero? Noi la porta aperta la teniamo, poi vedremo che succede. Ma ora dobbiamo concentrarci su E poi c'è Cattelan.
Concerti?
Tre date fissate: a Milano il 20 febbraio, a Roma il primo marzo e a Firenze il 5 marzo.